Decidere il tipo di cuffie da acquistare può rilevarsi spesso un’impresa molto difficile per chi è abituato ad ascoltare musica 24/7. La scelta tra cuffie chiuse e aperte è prettamente soggettiva e dipende molto dal tipo di utilizzo che se ne farà delle cuffie stesse, se utilizzate in ambienti silenziosi o nei posti più disparati. Con Edition S, HiFiMan propone un paio di cuffie versatili che permettono agli utenti di cambiare in 2 secondi il tipo di esperienza in fase di ascolto: insomma, un’ancora di salvataggio per chi non riesce a decidersi, ma anche una scelta progettuale intelligente e molto utile.

HiFiMan Edition S – Recensione e unboxing

Specifiche tecniche

Sensibilità 113 dB
Dimensione driver 50 mm
Frequenza 15 Hz – 22 kHz
Impedenza 18 Ohm
Peso 248 gr

Confezione e materiali

IMG_6817Torno a parlare di HiFiMan dopo l’ottima esperienza con Re-400 Waterline di cui ho apprezzato, tra le altre cose, l’eccellente package di vendita. HiFiMan Edition S conferma la precisione e l’accuratezza dei contenuti all’interno della scatola, proponendo una comoda custodia da viaggio e un buon set di accessori comprendente il cavo jack da 3,5 mm (non opzionale), un adattatore jack 6,3 mm avvitabile e uno split audio 3,5 mm. La dotazione è completata da un piccolo depliant illustrativo e da una clip.

Spostando l’attenzione verso le cuffie, Edition S si presenta come un modello prettamente indicato per l’ascolto di musica fuori porta, dunque dotato di un ottimo sistema di chiusura su sé stesso che permette di ruotare facilmente i due padiglioni verso l’interno dell’archetto. La struttura è costituita da placche metalliche in grado di fornire robustezza e manovrabilità all’architettura delle cuffie, anche se dal punto di vista estetico la combinazione grigio scuro e nero senza alcuna rifinitura particolare non rende granchè. Edition S non brilla, dunque, in termini estetici, seppur la parte esterna dei padiglioni presenti il logo HiFiMan leggermente in rilievo e riflettente.

Internamente, per il rivestimento di cuscinetti e archetto è stata utilizzata similpelle morbida e abbastanza spessa. La regolazione dell’altezza dell’archetto prevede un sistema meccanico a step piuttosto classico. In linea con la semplicità del design, il cavo jack da 3,5 mm è gommato, con in-line controller – esclusivamente passivo, perché non incorpora alcun microfono.

Open-Back o Closed-Back?

Apparentemente, HiFiMan Edition S si presenta a tutti gli effetti come un modello di cuffie chiuse. In realtà, per passare alla modalità open-back è sufficiente rimuovere le placche nere all’esterno dei padiglioni, quelle, cioè, con il logo HiFiMan in rilievo. Oltre a rappresentare una scelta intelligente che produce risvolti interessanti in termini di ascolto, ho apprezzato la strategia anche dal punto di vista estetico e funzionale, in quanto le placche sono ben amalgamate con il resto del layout e non sono presenti punti di discontinuità per rimuoverle. Infatti, per passare alla modalità aperta è sufficiente alzare con l’unghia ciascuna delle placche, posizionate sulla carcassa per mezzo di un magnete di dimensioni generose. E così, come per magia, Edition S diventa immediatamente open-back, mostrando un bel pattern a nido d’ape a protezione del sistema audio, composto da driver da 50 mm.

Esperienza d’uso

IMG_6815Con una sensibilità pari a 113 dB e impedenza da 18 Ohm, HiFiMan Edition S non fatica a garantire un’esperienza audio di buon livello, magari coadiuvata da tracce ad alta definizione che possano far emergere del tutto le potenzialità dell’impianto sonoro. Testando le cuffie attraverso l’ascolto di vari generi musicali, HiFiMan Edition S propone perlopiù un’esperienza audio bilanciata, in cui i bassi risultano chiari e leggermente aperti, a vantaggio soprattutto delle frequenze vocali e degli strumenti. Tra le due modalità ho preferito quella aperta. Le considerazioni sull’isolamento acustico passano, invece, attraverso il tipo di modalità di ascolto. La caratteristica principale delle cuffie chiuse è quella di garantire all’utente il massimo dell’immersione, proteggendo il suono dai rumori che provengono dall’esterno dei padiglioni, ovvero dall’ambiente circostante. Al contrario, l’open-back fa passare l’aria, e dunque non ferma alcun disturbo esterno, proponendo un’esperienza audio più aperta e meno circoscritta. La scelta tra le due modalità è ovviamente soggettiva, e magari la preferenza potrebbe cadere sulla prima o sulla seconda in base al contesto; è per questo che, a mio avviso, Edition S si propone come una delle cuffie da viaggio più interessanti sul mercato per chi cerca la giusta versatilità senza dover scendere a compromessi qualitativi. Anche l’User Experience è di buon livello, garantita da un buon livello di comfort e dal peso piuttosto contenuto delle cuffie. In termini di mobilità, il risultato è perfettamente garantito grazie alla possibilità di chiuderle e portarle in giro attraverso la custodia, in cui è facile da riporre anche il cavo, per niente ingombrante.

Unboxing

Ulteriori informazioni

Per rimanere aggiornato sulle ultime novità, continua a seguire la rete Social di Nextgentech.it, tramite i canali Facebook, Twitter, Youtube e Google+.

CONDIVIDI SU:Share on FacebookTweet about this on TwitterGoogle+

VALUTAZIONE
Commento finale
In questa fascia di prezzo ci sono pochissimi concorrenti in grado di mettere in pista le medesime caratteristiche tecniche e progettuali. HiFiMan Edition S è un modello adatto a chi cerca un paio di cuffie su cui poter contare in qualsiasi situazione. Dal punto di vista della mobilità, HiFiMan ha garantito al proprio prodotto una progettazione di alto livello, puntellando la confezione di accessori in grado di offrire versatilità e qualità. Analogamente, attraverso la doppia modalità di ascolto, l’utente può facilmente passare dall’esperienza closed-back a quella open-back a seconda delle circostanze.
8
Progettazione e materiali 7 Design 7,5 Comfort e User Experience 8 Confezione e caratteristiche extra 8,5
PRO
Progettazione intelligente
Ottima dotazione
CONTRO
Design anonimo