Non è semplice scegliere un notebook, soprattutto se l’uso che se ne intende fare è completo. Quando il portatile è destinato a ricoprire un ruolo da protagonista per qualsiasi attività, che riguardi tanto la navigazione quanto elaborazioni complesse – dati e grafica – la soluzione più intelligente è quella di optare per un modello gaming, solitamente equipaggiato con una configurazione hardware in grado di supportare l’utente in qualsiasi circostanza. Dopo aver apprezzato l’HP Omen 15 qualche tempo fa, in questo articolo analizziamo il fratello maggiore, HP Omen 17-w102nl.

Specifiche Tecniche

Processore Intel Core i7-6700HQ 2,6 Ghz
Sistema Operativo Windows 10
Memoria 16 GB (8 GB x2)
Disco rigido HDD 1 TB + SSD 256 GB
Scheda video Nvidia GeForce GTX 1070A con 8 GB dedicati
Display 17,3” Full HD IPS
Fotocamera HD 720p
Interfaccia HDMI x1, jack x1, microfono x1, USB 3.1 x3, Mini DisplayPort x1, RJ-45 x1
Autonomia 8 h
Dimensioni 41,6 x 27,9 x 3,29 cm
Peso 3,35 kg

HP Omen 17-w102nl – Recensione

Confezione e materiali

Aukey Laptop Cooling Pad (6)HP Omen è un notebook per videogiocatori, ed in quanto tale si presenta agli utenti in una veste aggressiva e carismatica. L’immancabile valigetta che fa da confezione per il notebook contiene al suo interno anche un alimentatore piatto, dalle dimensioni piuttosto generose come quellle del portatile. Omen 17, infatti, con i suoi 41×27 cm risulta uno dei notebook più ingombranti in circolazione e non particolarmente adatto ad essere trasportato – personalmente ho dovuto metterlo in valigia prima di prendere un aereo, perchè troppo grande per la borsa per notebook. Messa da parte la questione dimensioni, che per un pannello da 17” risulta nella norma, il prodotto targato HP si presenta molto simile al fratello minore, a cominciare dal design. I progettisti hanno confermato il layout a righe diagonali in nero opaco con retroilluminazione della tastiera di colore rosso – non gestibile tramite software. Analogamente, la disposizione dell’interfaccia I/O ricalca gli standard, con le porte principali allineate a destra assieme al connettore dell’alimentazione. Non previsto il lettore CD/DVD.

HP Omen 17 è robusto, uno dei notebook più robusti in circolazione, direi. Il peso di quasi 3,5 kg ne fanno un portatile poco adatto alla mobilità, vero, ma i materiali scelti per la costruzione del prodotto risultano azzeccati per un eventuale trasporto. L’utilizzo della superficie opaca, infatti, rende il notebook poco oleofobico, oltre che in grado di nascondere i piccoli graffi e i segni legati all’usura.

Esperienza utente

Le dimensioni generose di questo portatile hanno costretto i progettisti HP a tenere alte le cornici e i margini attorno al bordo. Non a caso, a notebook aperto ci si accorge istantaneamente di come la gestione degli spazi non sia stata semplice, in quanto sia la tastiera che il mousepad risultano isolati considerando tutta la superficie a disposizione. Considerando l’altro lato della medaglia, quello positivo, le dimensioni extra-large del notebook consentono di poter utilizzare una keyboard con full layout “comodo”, dunque con tasti ben isolati e facile da utilizzare. In più troviamo l’immancabile retroilluminazione Omen di colore rosso per l’uso serale. Sfortunatamente, HP non ha previsto un software di gestione per regolare le funzioni secondarie e il colore della retroilluminazione.

Nonostante la fama non propriamente positiva di cui godono i clickpad HP, quello onboard di Omen 17 è riuscito a soddisfarmi appieno. Una volta preso controllo dei tasti integrati nel touchpad, l’esperienza utente risulta soddisfacente sia per operazioni di navigazione che per controlli più sofisticati e precisi. L’integrazione con Windows 10 stavolta è garantita, e il multitouch, con funzionalità aggiuntive per supportare un utilizzo “pro”, riducono e non poco la possibilità di incappare in difetti dovuti alla compatibilità con il Sistema Operativo. Un touchpad così completo e semplice da utilizzare, diventa l’alleato perfetto per un display da 17,3” di diagonale, un’area tanto ampia quanto utile, soprattutto vista la risoluzione Full HD di cui è dotato il pannello.

Hardware e performance

Aukey Laptop Cooling Pad (7)Un notebook da gioco come HP Omen 17 non poteva sottrarsi ad un test gaming approfondito. Durante il periodo di test, infatti, ho provato un po’ tutte le uscite recenti. I videogiocatori affezionati agli sportivi possono dormire sonni tranquilli, perchè i vari PES, Fifa e NBA vengono supportati con dettagli max e senza il minimo rallentamento. Nessuna incertezza anche per avventure generiche e ben ottimizzate, come Dishonored: Death of the Outsider. La GTX 1070A di cui è dotato il modello w102nl se la cava benissimo anche quando si comincia a far sul serio – magari pure per carenze di ottimizzazione – come nel caso di AC: Origins e La Terra di Mezzo: L’Ombra della Guerra. In termini di rumorosità e riscaldamento, HP Omen 17 se la cava egregiamente, probabilmente grazie all’ottimo sistema di ventilazione, efficiente e silenzioso – pur entro i confini dei notebook gaming.

L’esperienza di gioco è valorizzata da un pannello IPS luminoso e dotato di un buon angolo di visuale. A livello cromatico, le immagini vengono presentate all’utente con tonalità vivaci e fedeli, e la buona diagonale – impossibile ottenere di meglio da un normale notebook da gioco – rende il gaming su portatile meno “castrato” del solito. L’elaborazione di dati, il multitasking e il processamento di informazioni multimediali, invece, poggiano su una memoria complessiva di 16 GB. Si tratta di una dotazione top che, salvo alcune operazioni di ambito lavorativo/universitario, è indicata principalmente per enthusiastic, donando al notebook un lustro ancor più evidente in rapporto qualità-prezzo. Si poteva far di più, invece, sul piano dell’autonomia. Quello della batteria sotto gli standard è un tema scottante e ricorrente per i notebook gaming che, per favorire prestazioni al top, non sono in grado di erogare un’autonomia di almeno 12 h. La situazione non è delle migliori in idle – con appena 8 h dichiarate – e peggiora drasticamente quando il notebook è a medio/pieno carico, con un’autonomia stimata tra i 90 e i 120 minuti.

Ulteriori informazioni

Per rimanere aggiornato sulle ultime novità, continua a seguire la rete Social di Nextgentech.it, tramite i canali Facebook, Twitter, Youtube e Google+.


VALUTAZIONE
Commento finale
Per aggiudicarsi un HP Omen 17-w102nl è necessario spendere cifra tonda: 2.000€! Questo modello è uno dei pochi a garantire una configurazione completa, che tiene conto sia della parte grafica, con una 1070A, sia della memoria, con ben 16 GB RAM. Come quasi tutti i notebook da gioco, il difetto principale di Omen 17 sta nella portabilità, in quanto il peso e, soprattutto, le dimensioni non ne fanno un prodotto facile da trasportare in giro.
8,5
Progettazione e materiali 8,5 Caratteristiche hardware 9 Design 8 User Experience 8,5
PRO
Hardware al top
Design semplice ma riuscito
Affidabile in ogni contesto
CONTRO
Ingombrante
Poca autonomia