Con l’avvento delle risoluzioni superiori al Full HD il settore dei monitor gaming ha ripreso linfa, proponendosi come uno dei più fiorenti. Negli anni passati, infatti, a causa di vari componenti ritenuti più importanti, il monitor risultava spesso il “pezzo” della postazione su cui si poteva risparmiare, dando poca attenzione a caratteristiche oggi molto richieste come la tecnologia del pannello, la risoluzione nativa e la velocità di refresh.

HP Omen 27 – Recensione

Specifiche tecniche

Dimensione display 27”
Risoluzione QHD (2560 x 1440 a 165 Hz)
Tipo pannello TN con retroilluminazione a LED
Interfaccia 1x HDMI
1x DisplayPort 1.2
3x USB 3.0 (una upstream, due downstream)
1x jack 3.5 mm
Angolo di visualizzazione 170° verticale, 160° orizzontale
Luminosità 350 cd/m²
Contrasto 1000:1 statico
10M:1 dinamico
Pixel pitch 0,233 mm
Tempo di risposta 1 ms
Consumo elettrico in standby 0,42 W
Consumo elettrico in attivo 46 W
Dimensioni con supporto 61,36 x 27,25 x 53,36 cm
Peso con supporto 6,48 kg

Confezione e progettazione

HPOmen27 (7)La confezione con cui HP è solita spedire i prodotti è completa e sicura, ed anche in questo caso ritroviamo le medesima qualità. Omen 27 viene incluso in un package affidabile e curato, piuttosto generoso in termini di dimensioni per garantire il giusto imballaggio. All’interno della scatola troviamo il set completo di cavetteria riferito all’interfaccia, ovvero: 1 cavo HDMI, 1 cavo DisplayPort e 1 cavo USB, oltre al supporto verticale – che può essere montato senza viti – e alla piastra per il collegamento a muro. La parte dedicata all’alimentazione è composta da un alimentatore a sè stante di medie dimensioni.

Per un prodotto gaming come Omen 27, il design non è un fattore di secondo piano. Il pattern utilizzato per rivestire il monitor è quello tipico della famiglia Omen, con zigrinature a nido d’ape e colorazione in nero opaco. Il consueto logo Omen è riportato posteriormente, dove risiede anche l’interfaccia I/O essenzialmente divisa in due sezioni: quella di sinistra, con USB e jack, e quella di destra, dove troviamo HDMI e DisplayPort. Interessante la disposizione delle porte che consente all’utente di collegare i cavi verticalmente anzichè costringere a piegare la parte terminale in orizzontale, come avviene per la maggior parte dei display; le porte non hanno laschi e assicurano perfettamente i connettori, ma il lato negativo di questa interfaccia sta nella maggiore difficoltà in fase di collegamento di ciascun cavo. Sulla parte posteriore troviamo anche i 5 pulsanti fisici dedicati ad accensione/spegnimento e gestione del menu.

Caratteristiche hardware

HPOmen27 (3)In attesa che i pannelli IPS subiscano la necessaria evoluzione in termini di risposta e refresh, gli schermi TN (Twisted Nematic) risultano ancora preferibili dai più in ambito gaming. Il confronto tra le due tecnologie, che è poi ciò che caratterizza il display in fatto di vantaggi e svantaggi, riguarda aspetti come la frequenza di risposta e di aggiornamento, migliore su TN, e di qualità dei colori e angolo di visione, migliori su IPS. Ottime le tonalità medie, meno bene il comportamento con i colori più chiari e soprattutto più scuri, dove il nero assoluto viene rimpiazzato da un grigio profondo, poco evidente durante il normale uso. Inoltre, i colori subiscono distorsione di tonalità modificando l’angolo di visione anche verticalmente, spostando il monitor sullo stand. Questi difetti, tipici di tutti i pannelli TN, non si avvertono appunto quando i nostri occhi vengono catturati da una bella sessione gaming, attività in cui l’HP Omen 27 trova la sua naturale collocazione d’uso. Ho utilizzato il monitor spaziando tra diversi titoli cui i tempi di risposta ed aggiornamento avevano pesi differenti, come sparatutto, sportivi e GDR, ma il pannello ha mostrato sempre la stessa robustezza evitando fastiodisi tearing. Il supporto di NVIDIA G-SYNC è poi un must-have per un display dotato di risoluzione nativa 4K e con refresh rate di 165Hz, fiore all’occhiello del prodotto.

Design e User Experience

HPOmen27 (8)HP Omen 27 è “tutto opaco”, nel senso che sia il rivestimento della plastica che il pannello da 27” sono stati opacizzati, annullando ogni possibile disturbo dei riflessi sul dispositivo. In più, i designer HP hanno lavorato molto sulla dimensione delle cornici, lasciando più larga solamente la parte inferiore dove troviamo anche i loghi Omen e Nvidia G-Sync. Per rimarcare la componente gaming a livello estetico, l’Omen 27 possiede una convincente retroilluminazione impostata di default di colore rosso – tonalità “ufficiale” di Omen – attiva alla base dello stand quando il monitor è acceso e riceve un segnale video. Il LED può essere addirittura personalizzato con tonalità RGB a piacere. Abbiamo già discusso dell’efficacia dell’interfaccia a collegamento verticale, utile per non stressare i cavi anche se di difficile interazione, ma in termini ergonomici Omen 27 mette in pista anche uno stand verticale dalla duplice funzione di supporto cuffie e ovviamente monitor, con regolazione verticale ma non orizzontale.

Come tutti i monitor che dispongono di tasti fisici posti sul retro, anche l’interazione con i menu su HP Omen 27 non è delle migliori. L’interfaccia semplice e classica, a scorrimento verticale, aiuta di sicuro nei settaggi, ed è posta in corrispondenza della fila dei tasti per favore il matching con i pulsanti, indicati anche nella parte inferiore del menu.

Ulteriori informazioni

Per rimanere aggiornato sulle ultime novità, continua a seguire la rete Social di Nextgentech.it, tramite i canali Facebook, Twitter, Youtube e Google+.


VALUTAZIONE
Commento finale
Il monitor HP Omen 27 si configura come una soluzione interessante per la fascia di prezzo, dotato di specifiche hardware all’avanguardia per chi intende sfruttare il 4K in ambito gaming. Se funzionalmente si tratta di un pannello decisamente veloce, a livello globale possiamo evidenziare alcune lacune di carattere progettuale, che tuttavia lasciano spazio ad un design semplice ma interessante, in tema con la famiglia Omen. Non ha veri e propri difetti, ed HP assicura l’investimento in termini di affidabilità e durabilità.
8
Caratteristiche hardware 8,5 Design 8 Ergonomia 7,5 Interfaccia I/O 7,5
PRO
Ottime specifiche
CONTRO
Tipici difetti dei pannelli TN