HP Spectre è il laptop più sottile al mondo secondo HP. Viene da sé intuire immediatamente l’appartenenza del notebook alla famiglia degli ultrabook, quelli, cioè, votati alla leggerezza e all’autonomia, adatti, perciò, a chi è solito utilizzare il portatile in viaggio e per motivi di lavoro. Spectre è il classico notebook sottile dal design premium, costruito con materiali pregiati e dotato di scelte progettuali uniche rispetto alle altre linee prodotto. Tra le diverse proposte, quello che analizziamo in questo articolo è il modello x360 Convertible – conosciuto anche con la sigla 13-w007nl.

HP Spectre x360 13-w007nl – Recensione

Specifiche Tecniche

Processore Intel Core i5-7200U 2,5 Ghz (fino a 3,1 Ghz)
Sistema Operativo Windows 10
Memoria 8 GB LPDDR3-1866
Disco rigido 256 GB SSD
Scheda video Intel HD Graphics 620 (integrata)
Display 13,3” Full HD IPS
Fotocamera Fotocamera a infrarossi HP TrueVision FHD
Interfaccia 1x 3,5 mm (cuffie/microfono)
1x USB 3.1
2x USB 3.1 Type-C / Thunderbolt
Batteria 57,8 Wh con fast charge
Autonomia Fino a 16 h
Dimensioni 30,6 x 21,8 x 1,38 cm
Peso 1,44 kg

Famiglia Spectre

HP_Spectre_x360 (1)È facile perdersi nella famiglia Spectre. HP ha previsto diversi modelli, tutti caratterizzati da una carcassa sottile e un design minimalista ed elegante, pur senza rinunciare al piacere delle prestazioni computazionali. Rispetto alla fascia di prezzo, è possibile avere a che fare con finezze ricercatissime come il trackpad in vetro (per il top di gamma) o con soluzioni un po’ meno raffinate senza rinunciare all’effetto wow. Ed è proprio il caso dell’x360 Convertible, un ultrabook particolarissimo che fa della rotazione completa dello schermo la sua arma vincente.

Confezione e materiali

Costruito in elegante alluminio satinato in grigio chiaro, lo Spectre x360 si propone come un notebook non full layout – dunque senza tastierino numerico – e con un touchpad generoso che si sviluppa in orizzontale. I tasti sono ad isola a corsa rapida e ben isolati tra loro, tutto in tinta chiara e con poche rifiniture attorno alla carcassa. Sopra la tastiera troviamo la griglia degli altoparlanti Bang & Olufsen lungo tutta la larghezza del notebook e definita da un pattern a triangolini esteticamente gradevole e fine.

HP_Spectre_x360 (9)Come detto, le frivolezze esterne sono ridotte all’essenziale e giusto ai bordi della carcassa e della cerniera, dove troviamo uno strato lucido e riflettente di colore argento. Davanti, l’x360 si presenta pulito – con il logo HP lucido – mentre sul retro troviamo i 4 gommini per l’aderenza e la griglia d’areazione. Il 90% della carcassa è piatta: solo nella parte terminale troviamo una piccola bombatura, sul retro.

Vista l’appartenenza alla categoria degli ultrabook, non sorprende l’assenza del lettore CD/DVD; tuttavia, l’interfaccia I/O presenta delle lacune non trascurabili e, soprattutto, ingiustificate per il target di utenti a cui si rivolge il portatile. Infatti, sui due lati troviamo solamente lo stretto indispensabile (USB 3.1, jack condiviso e tasto accensione a sinistra; doppia Type-C/Thunderbolt e tasto volume a destra) e mancano porte importanti come il lettore di schede SD e l’Ethernet – quest’ultima affidata ad un adattatore disponibile all’interno della confezione assieme a una custodia in pelle ben realizzata, ma non sufficientemente grande da ospitare il caricatore.

Esperienza d’uso

HP_Spectre_x360 (8)Ogni Spectre ha la sua particolarità, e questo x360 ha come trovata progettuale lo schermo rotabile a 360 gradi attorno alla cornice. In parole povere, è possibile portare a contatto le due superfici del portatile, aprendo il coperchio oltre la normale inclinazione garantita da qualsiasi altro notebook. Nell’utilizzo quotidiano, a prescindere da qualsiasi impiego, la possibilità di ruotare completamente la struttura non trova pressochè alcuna utilità; personalmente avrei optato per una classica soluzione 2 in 1.

Progettato per Windows 10, questo Spectre x360 possiede una struttura hardware in grado di gestire facilmente tutte le operazioni basilari del Sistema Operativo Microsoft. La velocità di boot è soddisfacente, così come la gestione delle attività di navigazione e ufficio. Ho menzionato questo genere di task perché l’x360 non è il notebook a cui rivolgersi per calcoli pesanti ed editing multimediale; a bordo del portatile troviamo infatti un comune processore i5-7200U a 2.50 Ghz, coadiuvato da 8 GB RAM a buona frequenza. L’assenza di una scheda grafica si fa sentire soprattutto lato gaming, per il quale il chipset Intel HD Graphics 620 non è particolarmente indicato.

 

HP_Spectre_x360 (6)Destinato ad un uso ufficio, dunque particolarmente indicato anche per attività fuori porta, dove potrebbe essere utile un touchscreen preciso e con un’ottima risposta: in tal senso, il display 13,3” multitouch IPS Full HD montato sullo Spectre x360 gioca un ruolo chiave e presenta ottime performance a cominciare dalla resa dei colori e degli effetti di Windows 10 – ombre e transizioni. Ottima, anche, la fruizione dei contenuti multimediali e in Full HD; la temperatura dei colori e la resa cromatica possono essere personalizzati direttamente dal pannello di gestione del chipset grafico.

Chi è solito utilizzare il notebook anche fuori casa e lontano dalle comodità, apprezzerà l’autonomia della batteria (stimata 16 h, reale 10-11 h) ma non il surriscaldamento e la rumorosità, un po’ troppo elevati anche per semplici task sul disco fisso. La periferica di memorizzazione, per l’appunto, è un’unità SSD da 225 GB – capacità nella norma per notebook destinati ad uso ufficio, ma si poteva fare di più.

Sebbene l’assenza del tastierino numerico sia giustificata dal tipo di portatile, la tastiera presenta la pecca dell’assenza della retroilluminazione, una brutta noia per chi utilizza il notebook di sera. Anche il touchpad non è esente da difetti, infatti, per via delle sue dimensioni generose è necessaria un po’ di praticità prima di trovare la giusta corrispondenza dei tasti SX e DX integrati.

 

Ulteriori informazioni

Per rimanere aggiornato sulle ultime novità, continua a seguire la rete Social di Nextgentech.it, tramite i canali Facebook, Twitter, Youtube e Google+.

CONDIVIDI SU:Share on FacebookTweet about this on TwitterGoogle+

VALUTAZIONE
Commento finale
HP Spectre x360 rappresenta una soluzione originale nel ricco parco ultrabook attualmente disponibili sul mercato. La cerniera fa scena, ma l’ottimo dimensionamento e il display touchscreen permettono al portatile HP di fare un bel salto tecnico e progettuale. I difetti del notebook sono diversi, comunque, e vanno ad intaccare soprattutto l’esperienza utente e il livello hardware del sistema. Il prezzo è congruo al prodotto.
6,5
Progettazione e materiali 7 Caratteristiche hardware 7 Design 7 User Experience 6
PRO
Buon display Full HD
Leggero ed esteticamente riuscito
Custodia inclusa nella confezione
CONTRO
Tastiera non retroilluminata
Interfaccia I/O scarna
Capacità di storage migliorabile