L’arrivo di Iliad in Italia non è stato un fulmine a ciel sereno, ma una ventata di freschezza tanto importante quanto attesa per i consumatori. Slogan come “RivoluzioneIliad” e “Per sempre” hanno travolto il mercato italiano della telefonia, provocando un effetto domino sugli operatori e sulle promozioni – attive e proposte – di tutto il territorio nazionale. Il bionomio operatore virtuale – low cost rappresenta il futuro? Staremo a vedere, ma intanto Iliad ha superato da un pezzo il milione di attivazioni in Italia dal 29 maggio, primo giorno ufficiale nel Belpaese, e così anche io ho deciso di aderire alla rivoluzione, proponendovi la mia esperienza.

Iliad – La mia esperienza

Perchè Iliad

Una piccola premessa: sebbene gestisca un portale basato su recensioni e test prodotti, la mia esperienza con Iliad è purissima. Non ho richiesto alcuna SIM omaggio, vantaggio economico o quant’altro da questo mio test.

Tutto è cominciato circa a metà agosto, tornato in Puglia per le vacanze mentre avevo in prova il Nokia 7 Plus. Nella mia vita, a parte una piccola parentesi con Tre ho sempre avuto come operatore TIM o Vodafone, alternandoli in favore di una promozione più vantaggiosa. Questa volta ho deciso di passare all’operatore francese principalmente per 2 motivi: la novità e la convenienza.

Per quanto riguarda il primo fattore, dobbiamo senza dubbio ringraziare Iliad per aver quantomeno scosso il mercato della telefonia in Italia, ormai dominato dai due colossi succitati seguiti da Wind, una garanzia in termini economici che paga, però, una minore copertura nazionale e una maggiore diffidenza del consumatore medio. Quindi, in un mercato oligarchico in cui i brand maggiori hanno sempre fatto il bello e il cattivo tempo – tra multe, strane tariffazioni, contatori imprecisi e rimodulazioni – ecco arrivare Iliad, che quasi dimezza il prezzo mensile di una normale promozione ricaricabile, proponendo vantaggi di utilizzo teoricamente pazzeschi.

Basta rinunciare agli SMS – per alcuni ancora importanti – e fare 2 conti per chiamare o farsi chiamare a seconda dei minuti residui. Con Iliad nessun compromesso: SMS e minuti illimitati, “per sempre”. Un “per sempre” entusiasta e ottimista a cui il Codacons ha già tirato le orecchie per possibile pratica commerciale scorretta, a cui è seguita la puntuale risposta di Iliad, che ha negato rimodulazioni delle tariffe. In realtà, Iliad in questi primi mesi ha già fatto intravedere la sua strategia, proponendo una nuova promozione al raggiungimento di un certo numero di attivazioni.
Dal lancio ad oggi abbiamo potuto attivare una di queste 2 tariffe:

  • SMS illimitati, chiamate illimitate, 30 GB: 5,99€/mese
    • Promozione valida per il primo milione di utenti
  • SMS illimitati, chiamate illimitate, 40 GB: 6,99€/mese
    • Promozioni valide per le successive 500.000 attivazioni
    • Possibilità di upgrade per chi ha il piano precedente

Per entrambi sono validi una molteplicità di servizi, tra cui: segreteria, Mi richiami, hotspot e un piano gratuito per l’Europa con SMS e minuti illimitati, 3 GB al mese in 60 destinazioni.

Attivazione

Allettato dalla prima e poi dalla seconda offerta, ho deciso quindi di dare una chance all’operatore francese. È possibile acquistare una SIM dalle Simbox, stazioni Iliad sparse per l’Italia, registrandosi dal portale Web.

Per la mia esperienza, la cronistoria di acquisto e attivazione sul Web è stata la seguente:

  • 09/08/2018: acquisto SIM
  • 10/08/2018: SIM affidata al corriere Bartolini
  • 13/08/2018: teorica consegna SIM
  • 14/08/2018: effettiva consegna SIM
  • 15/08/2018: avvio procedura di portabilità
    • Termine indicato: 17/08/2018
  • 20/08/2018: completamento portabilità

Sostanzialmente Iliad ha fatto il suo in 1 giorno lavorativo, mentre Bartolini ha fallito la consegna al lunedì e la portabilità del numero si è protratta per altri 2 giorni rispetto a quanto richiesto.

Come pagare e ricaricare online

Per acquistare la SIM online è necessario munirsi di:

  • Dati anagrafici
  • Carta VISA/MASTERCARD per il pagamento di attivazione + 1a mensilità
  • IBAN per il prelievo automatico del rinnovo mensile

Modalità di riconoscimento e consegna

Per la consegna della SIM è necessario munirsi della fotocopia della carta d’identità.
Iliad mette a disposizione 2 modalità di riconoscimento: tramite Web o tramite corriere alla consegna della SIM.

Quest’ultima, oltre a richiedere tempistiche minori, è anche a discrezione del corriere stesso, perchè anche se formalmente è richiesta la presenza dell’intestatario della SIM, al corriere potrebbe semplicemente non fregargliene nulla – come nel mio caso, in cui ha consegnato la SIM ad un altro membro della famiglia senza battere ciglio e senza verificare alcuna informazione.

Attivazione

Con la SIM tra le dita, la procedura di attivazione è semplicissima:

  1. Collegarsi al sito Iliad con le proprie credenziali
  2. Area Cliente ? Attivazione
  3. Inserire il codice numerico riportato in basso a destra della card
    1. Comincia per: 89395

Fatto ciò, la SIM diventa attiva in un istante con la promozione scelta e un numero telefonico eventualmente temporaneo se avete scelto la portabilità.

Promozione attiva

Nel momento in cui ho acquistato e attivato la SIM Iliad, era in corso la seconda promozione succitata. Un confronto iniziale con TIM nello specchietto seguente:

  Iliad TIM
SMS Illimitati NO
Chiamate Illimitate 500 minuti
Giga 40 5,5
Costo 6,99€/mese 10,5/mese

È un confronto impari in termini di contenuti per costo mensile, ma sappiamo tutti che non finisce qui…

Prestazioni

Se l’ago della bilancia pende verso Iliad considerando contenuti e prezzo al mese, un nodo importante risiede nelle prestazioni, in cui va tenuto conto della purezza della promozione, perchè disporre di grandi numeri e nessuna copertura è equivalente a pagare senza ricevere alcun servizio.

Partiamo anzitutto da un tema caro a chi ama utilizzare lo smartphone a 360 gradi: la velocità di navigazione e fruizione contenuti Web. Ho dovuto effettuare il confronto ufficiale in un paesino pugliese, a pari condizioni, in cui vince nettamente TIM:

A Torino, invece, per un confronto più affidabile in città, le performance tra i due operatori diventano equiparabili; sfortunatamente non dispongo di un confronto con TIM su Torino, ma posso assicurare che i dati sono simili a quelli di Iliad. Insomma, Iliad nelle grosse città non soffre.

Superato il discorso prestazioni, anche l’hotspot non gioca a favore di Iliad, spesso instabile e mediamente più lento rispetto alle performance proposte da Tim.

Copertura

Aspettando possibili miglioramenti derivanti da accordi e infrastruttura, copertura e stabilità della rete restano a favore di TIM in maniera piuttosto netta, con la SIM Iliad costantemente incoerente tra copertura percepita dallo smartphone e quella reale. Tuttavia, vale la pena sottolineare che al netto di costanti problemi di connessione al Web, la copertura Iliad è quasi sempre garantita, anche negli angoli più remoti che ho raggiunto durante le vacanze, fino al roaming sulla litoranea salentina.

App e servizi

Al paragrafo dedicato all’attivazione ho spiegato della possibilità di agganciare il rinnovo automatico della promozione a un conto corrente, al fine di non doversi preoccupare di ricaricare il credito ogni mese. Per me si tratta di una novità, perchè TIM Ricarica Automatica non mi ha mai riconosciuto nessuna delle carte che utilizzo per acquisti online – è un problema noto ancora irrisolto, a cui ovviavo con Paypal Carica, attualmente non compatibile con nessun operatore virtuale.

A proposito di app, ci viene in mente sicuramente la questione del monitoraggio consumi e promozione. Rispetto ai competitor Iliad non dispone, al momento, di applicazioni ufficiali tramite cui tenere sott’occhio i contatori, ma ci vengono in auto 2 app di terze parti:

Sono app praticamente equivalenti che, oltre a disporre di un comodo widget per tenere sotto controllo i contatori, mettono a disposizione da remoto la possibilità di attivare/disattivare tutti i servizi opzionali della promozione tra cui inoltro/blocco chiamate. Per mia esperienza, ho dovuto disinstallare Area Personale a causa di continui crash.

Ulteriori informazioni

Per rimanere aggiornato sulle ultime novità, continua a seguire la rete Social di Nextgentech.it, tramite i canali Facebook, Twitter, Youtube e Google+.


VALUTAZIONE
Commento finale
La mia esperienza da utente Iliad, dopo un mese di utilizzo pieno, è appena sufficiente. L’operatore francese low cost è senz’altro vantaggioso rimanendo nel cortile del mondo ideale, dove tutto funziona come dovrebbe. Per appena 7€ al mese - 6, per il primo milione - è possibile contare su un numero di Giga che permette a molti di sostituire la rete Internet domestica, e non rinunciare a messaggi tradizionali e chiamate. Sfortunatamente a smorzare l’entusiasmo ci pensano la copertura, buona ma non ottima, e la scarsa efficienza delle rete 4G, cui lentezza potrebbe risultare addirittura frustrante provenendo da un operatore top. Bocciare Iliad oggi, però, non ha molto senso: passare all’operatore francese in questo momento significa investire in un progetto destinato a crescere, perlomeno se tutto va secondo i piani. La soluzione perfetta sta nel mezzo: se avete bisogno di una SIM secondaria con una promozione low cost, Iliad è oggi la scelta migliore sulla piazza. Ma se ciò che cercate è un operatore infallibile e stabile da subito, guardate altrove.
7
Copertura 7 Prestazioni rete 6 Offerta 9 App e servizi 8,5
PRO
In città non soffre alcun confronto
Rapporto qualità-prezzo al momento imbattibile
CONTRO
Scarse prestazioni fuori città
Servirebbe qualche app ufficiale e il fix contatori
L'hotspot è talvolta instabile