Dopo aver esplorato in lungo e in largo le soluzioni per videogiocatori, con Logitech MX Anywhere 2 continua il nostro percorso alla scoperta di mouse per uso ufficio. Le caratteristiche di questa famiglia di prodotti si riassumono in pochi ma importanti concetti chiave, come la compattezza, la leggerezza e la precisione. Mouse adibiti a navigazione e consultazione, infatti, non necessitano di particolari funzioni extra o di un design aggressivo, e Logitech MX Anywhere 2 incarna alla perfezione lo standard per il bacino d’utenza a cui intende rivolgersi.

Logitech MX Anywhere 2 – Recensione

Specifiche tecniche

Sensore Darkfield
DPI 1200
Frequenza e tempo di risposta N.A.
Retroilluminazione NO
Tasti 6+2
Wireless SI, 2.4 Ghz
Dimensioni 34.4 x 61.6 x 100.3 mm
Peso 106 gr

Confezione e materiali

Logitech MX Anywhere 2 (3)La confezione di vendita di MX Anywhere 2 ricalca quella dei mouse moderni, con un’apertura a libro che presenta il mouse attraverso un involucro di plastica trasparente. All’interno della scatola troviamo tutto l’occorrente per configurare ed utilizzare il mouse, ovvero il ricevitore Bluetooth USB e il cavo di ricarica gommato USB-microUSB. Il design è perfetto per l’uso ufficio, perchè non mostra colori sgargianti nè retroilluminazione azzardata. Logitech ha sfruttato una combinazione di colori scuri, ovvero nero opaco lungo la superficie frontale e grigio satinato ai lati, piacevole alla vista e quasi anonimo. Le linee decise e pronunciate rendono il dispositivo accattivante e particolare, soprattutto in virtù delle dimensioni estremamente compatte. Ovviamente, i progettisti Logitech hanno cercato anche di ridurre il peso complessivo del mouse, che si attesta attorno ai 106 grammi: si tratta di un risultato buono ma non unico, soprattutto alla luce di altri modelli concorrenti più grandi e ricchi di funzionalità che raggiungono lo stesso livello di peso.

Le dimensioni, così compatte, sono l’arma in più di un mouse che in termini estetici risulta ispirato principalmente dalle pareti laterali leggermente gommate e dotate di un pattern a squame che rendono MX Anywhere 2 esteticamente prezioso. La disposizione dei tasti segue lo standard del settore, con la rotellina – cromata ai bordi – con supporto di click laterali e il pulsante per cambiare al volo i DPI leggermente più in basso; nella fila centrale c’è anche la spia dedicata alla batteria. Ai lati sono presenti i due tasti di scorrimento della navigazione in avanti e all’indietro. Nella parte inferiore, Logitech presenta il suo Sensore invisibile proprietario, Darkfield, con pulsante Connect, ON/OFF e LED di stato del profilo DPI attivo.

Qualità e User Experience

Logitech è da sempre uno dei produttori più vicini alle esigenze degli utenti, e con un occhio particolare per la progettazione User-Centered. MX Anywhere 2 è infatti un prodotto ragionato, in grado di soddisfare egregiamente un aspetto importante come l’ergonomia, per mezzo di un’impugnatura comoda e naturale. La simmetria del mouse, poi, favorisce anche i mancini sebbene l’utilizzo dei tasti laterali risulterebbe, per loro, più complicata. Buono il LED di stato per segnalare all’utente la necessità di ricaricare il mouse, cui autonomia dichiarata risulta pari a 2 mesi d’utilizzo – probabilmente calcolati su una normale settimana lavorativa da 40 ore. La batteria è di 500 mAh ed è ricaricabile per mezzo del cavo incluso all’interno della confezione; tuttavia, differentemente da quanto avviene col nuovo modello MX Anywhere 2S, durante la ricarica il mouse non può essere utilizzato.
Logitech MX Anywhere 2 (6)La spia per lo status della batteria può essere facilmente confusa con quella dedicata al profilo DPI, che invece è presente sul retro del mouse e quindi non visibile durante l’uso; a tal proposito, l’Anywhere 2 permette la scelta di un profilo tra i 3 disponibili per variare la sensibilità del puntatore nel range 400-1.200. Sul retro, presente anche lo switch ON/OFF e il pulsante connect per spingere il pairing tra mouse e computer qualora il dispositivo non venga agganciato automaticamente dal ricevitore e dal Sistema Operativo.

Anche se Logitech prevede l’utilizzo del software di gestione OptionsTM, data l’assenza della retroilluminazione il mouse è praticamente plug&play, e non necessita di alcuna configurazione; volendo, comunque, l’utente può personalizzare ogni tasto ed assegnare funzioni uniche stile macro. Al di là del gestore software, MX Anywhere 2 consente anche una leggera configurazione meccanica sulla ruota di scorrimento; premendo la rotellina, infatti, è possibile scegliere una delle 2 modalità di scrolling previste: una riprende lo scroll mobile (silenzioso e fluido), l’altra riproduce lo scorrimento a piccoli step (più preciso, ma più rumoroso). L’aspetto meno riuscito del mouse Logitech è proprio la modalità fluida di scrolling della rotellina, che 9 volte su 10 fa partire uno scroll in più rispetto a quanto chiesto, o addirittura un leggero scorrimento del tutto autonomo. In alcuni frangenti, le conseguenze di questa inefficienza sono decisamente fastidiose, specie quando il problema si presenta consultando lunghe pagine o sheet – cui scroll è spesso agganciato alle celle visibili. Per questo motivo, durante il mio test ho preferito utilizzare la modalità meccanica. Continuando con le note dolenti, MX Anywhere 2 non possiede alcuno sportellino in cui riporre il modulo wireless, tradendo la sua stessa anima “Anywhere”: portare questo mouse in giro implica, quindi, il dover ricordare di mettere la chiavetta in un’apposita custodia per evitare di perderla.

Ulteriori informazioni

Per rimanere aggiornato sulle ultime novità, continua a seguire la rete Social di Nextgentech.it, tramite i canali Facebook, Twitter, Youtube e Google+.


VALUTAZIONE
Commento finale
Logitech MX Anywhere 2 non è esente da difetti, ma visto il costo non esorbitante e gli aspetti più riusciti, si configura come una delle soluzioni interessanti tra le proposte del mercato. L’esperienza utente sarebbe dovuta essere più fine e riuscita, anche per non sprecare quanto di buono è stato fatto dal punto di vista progettuale: i parametri fisici e il design, infatti, rassicurano chi è alla ricerca di un mouse sobrio, completo e comodo, pensato esclusivamente per uso ufficio.
7,5
Progettazione e materiali 7,5 Design 8,5 Usabilità ed ergonomia 8,5 Caratteristiche extra 6,5
PRO
Leggero e comodo
Bel design
Ottimo prezzo
CONTRO
Modalità "scroll fluido" abbastanza scomoda
Non è previsto uno scompartimento interno per la chiavetta USB