La famiglia di chassis MasterCase prodotta da Cooler Master va imponendosi fortemente tra le proposte degli ultimi anni, non soltanto in termini di lotta interna – CM è famosa per garantire agli utenti una vastissima scelta di computer case – ma anche sul mercato intero. Dopo l’ottimo Pro 5 uscito un paio di anni fa, il successo riscontrato dalla sua diretta evoluzione Maker 5 ha portato Cooler Master a realizzare una versione speciale in accordo con MSI, chiamata MasterCase Maker 5 MSI Dragon Edition. L’accoppiata tra due brand così forti sul panorama videoludico – MSI è uno dei principali vendor di motherboard e gpu per il gaming, mentre CM produce tutto il comparto accessori per gioco – ha portato alla realizzazione di uno degli chassis più accattivanti e meglio realizzati nell’attuale assetto di mercato.

MasterCase Maker 5 MSI Dragon Edition – Recensione

Mastercase M5 MSI DE (1_2)Lo chassis in analisi è un mid-tower, una soluzione che un po’ di anni fa non sarebbe stata in grado di accogliere sofisticati sistemi di raffreddamento e assemblaggio, perché le dimensioni di un case del genere non sono poi così esagerate. Parliamo di appena 12-13 chili e 52x23x54 cm di carcassa, in sostanza facile da posizionare su qualsiasi scrivania da gioco e altrettanto semplice da gestire durante le fasi di montaggio. Con l’evoluzione del settore, tuttavia, i mid-tower sono stati i primi ad abbracciare la modularità e un sistema di assemblaggio user-friendly, ed in tal senso Cooler Master è diventata presto la regina del mercato per via di una serie di importanti novità introdotte nei suoi chassis di punta.

Ciò che, ad oggi, può offrire un mid-tower come il Maker 5 MSI Dragon Edition è qualcosa di impressionante se consideriamo il passato, e il tutto può essere concentrato in una sola parola: personalizzazione. Cominciamo a capirne il motivo dalla scheda tecnica sottostante.

Specifiche tecniche

Scheda madre supportata ATX, mATX, Mini-ITX
Drive 5,25” 2
Drive 3,5” 5
Drive 2,5” 2
Pannello frontale HDMI x1, USB 3.0 x3, Audio In & Out (supports HD Audio)
Slot di espansione 7
Ventole installate 3 (2 fronte, 1 retro)
Ventole opzionali 4 (1 fronte, 1 retro, 2 top)
Slot radiatori 3 (1 fronte, 1 retro, 1 top)
Supporti LED 1 striscia rossa (preinstallata)
4 connessioni opzionali
Dimensioni 528,6 x 235 x 548 mm
Peso 12,3 kg

Mastercase M5 MSI DE (7)È possibile montare 3 tipologie di schede madri e un numero spropositato di drive di qualsiasi dimensione (in particolare, occhio ai 2 del 2,5” tipico degli SSD, con i quali poter estendere di molto le capacità e la qualità dello storage senza rubare troppo spazio interno). 7 sono gli slot di espansione, numero al di sopra della media, come anche l’I/O proposto dal pannello frontale, addirittura VR-Ready grazie alla porta HDMI, oltre alla presenza di 3 USB 3.0 che vanno definitivamente a rimpiazzare quelle di vecchia generazione; è notevole, anche, la scelta di adottare 2 jack 3.5 mm per l’audio, lasciando separate le linee di cuffie e microfono a vantaggio della qualità, proprio nel periodo in cui molti vendor cominciano ad utilizzare un solo ingresso combinato.

Prima di entrare nel dettaglio delle possibilità offerte per il raffreddamento, diamo uno sguardo ai numeri per notare un totale di 7 ventole installabili e la presenza di 3 slot per radiatori – ovviamente il tutto non è cumulabile.

Confezione e materiali

Lo chassis risulta robusto e costruito facendo attenzione ai dettagli. La presenza di acciaio è maggiore rispetto alle plastiche, utilizzata solo per le parti di aggancio o per le pareti esterne non interessate dal sistema di raffreddamento. All’interno, le parti più sensibili dove vanno collocati i drive sono dotati di appositi sistemi anti-vibrazione, ed il tutto trova la sua naturale collocazione negli appositi slot, anche grazie alla possibilità di liberare dello spazio per via della modularità del case. La sensazione restituita da MasterCase Maker 5 MSI Dragon Edition è di estrema robustezza, complici le linee esterne, decise e molto lineari. Per l’occasione, lo chassis si tinge di rosso e mostra sulla parte frontale il dragone di MSI, che ha prestato il nome all’edizione speciale del Maker 5, presentando sulle cinture laterali immediatamente vicine al frontale una barra rossa verticale.

Mastercase M5 MSI DE (2)L’attenzione riposta nel design dello chassis è davvero altissima, e lo dimostrano i vari particolari sotto ogni angolazione. Le pareti, ad esempio: quella sinistra ha la classica finestra trasparente da cui mostrare i LED installati – è già inclusa una striscia LED rossa – mentre la parete destra riporta il logo MSI in tinta con il nero opaco del case, contornato di rosso. Il frontale si può inclinare permettendoci di accedere al vano dei drive e prendere atto dell’imbottitura interna. La parte esterna possiede una buona combinazione di plastiche opache e lucide, mentre tutte le griglie sono realizzate a nido d’ape, ciascuno fittissimo. Non mancano poi gli inserti in gomma dove opportuno e un comodo quanto carino contenitore di latta in cui sono riposti gli accessori utili per il montaggio. In generale, tutto aderisce alla perfezione e senza lasciare spazio a fastidiose vibrazioni o laschi; l’unica nota stonata della realizzazione dello chassis sta in una piccola imperfezione di una delle due pareti, che non aderisce perfettamente alla barra rossa verticale.

Montaggio

Cooler Master ha fatto proprio un sistema di montaggio user-friendly, basato, sostanzialmente, su due parole chiave: facilità e modularità. Queste due proprietà si completano tra loro, garantendo un’esperienza di montaggio tanto semplice quanto efficace. Tutto comincia dalle viti e dai sistemi di aggancio utilizzati nello chassis; il tutto è pensato per essere smontato e montato senza l’utilizzo di strumenti, grazie a particolari viti con testa grande facilmente avvitabili con le dita. Nonostante gli ingegneri Cooler Master abbiano pensato ad una soluzione così comoda, le viti sono robuste e gli alloggiamenti delle stesse permettono di assemblare perfettamente lo chassis. L’altra caratteristica tipica del case CM è la presenza di clip di montaggio per i drive, che possono essere installati in apposite gabbie interne. In questo caso dobbiamo utilizzare griglie e carrelli ad hoc che accolgono i drive interni, oppure installarli direttamente negli alloggiamenti predisposti – ad esempio dietro la scheda madre, per gli SSD.

Mastercase M5 MSI DE (9)Se da un lato restiamo colpiti dalla facilità con cui è possibile montare anche le configurazioni più estreme e personalizzate, dall’altra ci accorgiamo, durante il montaggio, di come il tutto sia estremamente modulare attraverso quello che Cooler Master definisce FreeForm Modularity System. Abbiamo la possibilità, infatti, di montare le gabbie che preferiamo – ce n’è una anche a protezione dell’alimentatore – e posizionare i drive dove ci è più congeniale. Analogamente, lo stesso accade per i sistemi di raffreddamento. Un case del genere è ovviamente in grado di ospitare le moderne schede video e i dissipatori più ingombranti: larghezza e profondità dello chassis permettono, infatti, di installare gpu fino a 41 cm di lunghezza e dissipatori alti 19 cm. Utilizzando lo spazio massimo è necessario giungere a qualche compromesso, ovviamente, rinunciando ad esempio ad una gabbia per drive 3,5” o a sofisticati sistemi di raffreddamento.

Se siete amanti della personalizzazione estetica, questo chassis vi viene incontro grazie al supporto nativo per i LED – fino a 4. La striscia presente al momento dell’acquisto può essere piazzata praticamente ovunque, e grazie al controller a bordo è possibile regolare l’effetto dell’illuminazione e la velocità delle ventole. In più, utilizzando i template 3D messi a disposizione sul sito ufficiale o alle migliorie progettate dai designers Cooler Master, è possibile aggiornare lo chassis in termini estetici e funzionali.

Sistema di raffreddamento

Mastercase M5 MSI DE (4)Come anticipato dalla scheda tecnica, MasterCase Maker 5 MSI Dragon Edition presenta svariate possibilità di montaggio in termini di raffreddamento. Partendo da quello ad aria, Cooler Master ha già predisposto 3 ventole, come di consueto: 2 sulla parte frontale e 1 posteriormente, tutte da 140×25 mm. Oltre a queste è possibile installare un’altra ventola sia sul fronte che sul retro, rispettivamente da 140×25 e da 120 mm. La parte superiore, facilmente accessibile facendo slittare il pannello, è abbastanza capiente da ospitare 2 ventole (da 140 o 120 mm) o, se preferite il raffreddamento a liquido, un sistema di radiatori di lunghezza massima pari a 297 mm (e dunque con 2 ventole da 120 o 140 mm). Ma non solo; oltre che installare il raffreddamento a liquido sulla parte superiore, che è la strada più classica per farlo, MasterCase Maker 5 MSI Dragon Edition ne permette l’alloggiamento anche frontalmente e posteriormente, a patto di rinunciare alle ventole preinstallate.

Ulteriori informazioni

Per rimanere aggiornato sulle ultime novità, continua a seguire la rete Social di Nextgentech.it, tramite i canali Facebook, Twitter, Youtube e Google+.

CONDIVIDI SU:Share on FacebookTweet about this on TwitterGoogle+

VALUTAZIONE
Commento finale
MasterCase Maker 5 MSI Dragon Edition non rappresenta soltanto un’edizione speciale del Maker 5 nata dalla collaborazione tra Cooler Master e MSI e contraddistinta da un’anima estetica tutta sua, perché presenta delle piccole grandi evoluzioni pensate per i videogiocatori. In particolare, il pannello I/O frontale con la porta HDMI è una bella chicca che potrebbe spingere gli amanti della realtà virtuale - e non solo - a procedere con l’acquisto rimpiazzando un vecchio case. Esteticamente l’impatto è notevole, complice il bel contrasto cromatico e i materiali utilizzati. Il prezzo porta il prodotto verso un target di utenti esigenti, ma ci si ritroverà in casa uno chassis premium che vale fino all’ultimo centesimo della spesa sostenuta.
9
Materiali e robustezza 8,5 Design 9,5 Montaggio 9 Sistema di ventilazione 9,5
PRO
Ottimo design
Grande personalizzazione
Permette di creare configurazioni sofisticate
CONTRO
Nulla da segnalare