Dopo la soluzione multipiattaforma targata HyperX di cui vi ho parlato qualche giorno fa, in questo articolo ci dedichiamo ad un headset prettamente studiato e progettato per Playstation 4, ovvero Plantronics RIG 500HS. Le cuffie fanno parte della fascia centrale dell’attuale famiglia di prodotti Plantronics, dunque leggermente distante in termini progettuali e qualitativi dal top di gamma RIG 800HS. La proprietà madre di 500HS è ancora una volta la leggerezza, marchio di fabbrica degli headset del produttore californiano che, grazie all’eccellente flessibilità dei propri dispositivi, nel corso del tempo è riuscito a ritagliarsi una buona fetta di utenti appassionati al settore degli accessori gaming. Diamo, quindi, un’occhiata più da vicino all’headset, con un’analisi dei pregi e dei difetti.

Specifiche tecniche

Frequenza di risposta 20Hz – 20000Hz
Sensibilità cuscinetti alta precisione 111 dB
Dimensione driver 40 mm
Impedenza 32 ohm
Compatibilità PS4, PC, mobile
Microfono: tipo Unidirezionale, removibile
Microfono: sensibilità -45 dB
Peso 200 gr

Plantronics RIG 500HS

Confezione e materiali

Per soddisfare le esigenze degli utenti, la serie RIG 500 presenta in tutto 5 modelli differenti, di cui 2 per console (500HX e 500HS) e 3 per PC, ovvero:

  • RIG 500: versione base
  • RIG 500HD: variante surround 7.1
  • RIG 500E: modello top di gamma eSports edition

IMG_1431Come anticipato ad inizio articolo, le RIG 500HS rappresentano un modello progettato prettamente per Playstation 4, anche se – come tutte le cuffie analogiche – risulta pienamente compatibile con PC e dispositivi mobile. La confezione, piuttosto classica nel concept, presenta le cuffie all’interno di un involucro di plastica trasparente, con archetto e padiglioni smontati che mettono in risalto la peculiare caratteristica degli headset Plantronics, ovvero la possibilità di assemblare su misura le cuffie per raggiungere il perfetto compromesso in termini di comfort.

IMG_1407Nello specifico, le RIG 500HS presenta 4 componenti removibili: il telaio, il cuscinetto, i padiglioni e il microfono (opzionale, ovviamente). Grazie al sistema ad incastro posto sul telaio, è possibile regolare l’altezza delle cuffie agganciando i padiglioni in uno dei 3 slot presenti nella parte terminale dell’archetto, riuscendo, così, a posizionare i cuscinetti nel punto più comodo. L’assemblaggio è praticamente immediato e non richiede assolutamente alcun oggetto aggiuntivo.
Il microfono va agganciato alle cuffie per mezzo del connettore 3.5mm posto sotto il padiglione sinistro, mentre il cuscinetto per il capo ha un proprio slot all’interno dell’archetto.
Stando alla pagina prodotto, la confezione dovrebbe contenere anche una custodia da viaggio: non posso esserne certo, perché il sample usato per la recensione non aveva altro all’infuori di un secondo cavo con splitter per utilizzare il microfono su PC.

Esteticamente, RIG 500HS sposa un design minimale e, dunque, molto classico, costrizioni oggettivamente dettate dalle difficoltà progettuali che contornano la possibilità di smontare e rimontare i componenti. Il risultato finale, però, restituisce l’impressione di trovarsi davanti ad un headset molto economico, soprattutto in virtù dei materiali utilizzati – telaio in plastica dura, cuscinetti in tessuto con schiuma morbida. Per chi fosse alla ricerca di qualcosa di esteticamente più accattivante, Plantronics ha immesso sul mercato il modello Camo, con telaio rivestito da un pattern camouflage a tinte chiare.

Unboxing

User Experience e qualità audio

IMG_1422Sebbene la soluzione estetica adottata risulti poco gradevole, in termini di comodità la scelta appare quanto mai vincente: RIG 500HS è, a conti fatti, una delle cuffie più leggere disponibili sul mercato. Le qualità fisiche del prodotto consentono agli utenti di giocare comodamente per lunghe sessioni senza appesantire il capo e con un discreto isolamento acustico. Personalmente avrei gradito un rivestimento in similpelle attorno ai driver da 40mm, che consentono di ottenere un maggiore isolamento contribuendo in maniera decisiva al coinvolgimento verso l’esperienza di gioco – ed eventualmente nell’ascolto della musica, considerando la compatibilità con diversi altri apparecchi analogici.
Senza alcun modulo Surround, la qualità audio proposta dalle cuffie risulta nella norma rispetto agli altri headset stereo nella stessa fascia di prezzo, con il vantaggio di poter utilizzare un microfono di buona qualità con cancellazione del rumore ambientale.

 

Ulteriori informazioni

Per rimanere aggiornato sulle ultime novità, continua a seguire la rete Social di Nextgentech.it, tramite i canali Facebook, Twitter, Youtube e Google+.

CONDIVIDI SU:Share on FacebookTweet about this on TwitterGoogle+

VALUTAZIONE
Commento finale
RIG 500HS rappresenta una soluzione a basso costo piuttosto convincente per tutti i videogiocatori Playstation 4 alla ricerca di un headaset base con cui godersi le proprie sessioni gaming. Si tratta di un modello semplice e con pochi fronzoli a livello estetico e funzionale, dotato di un comparto tecnologico essenziale privo di virtualizzazione Surround e gestione del suono.
8
Progettazione e materiali 8 Design 7 Comfort 9 Qualità audio 8
PRO
Leggerissime
Resistenti
CONTRO
Nulla da segnalare