L’abbattimento dei costi e delle barriere logistiche nell’import-export tra Occidente ed Oriente hanno permesso a moltissime aziende cinesi di esportare i propri prodotti in Europa. Le conseguenze per il mercato tecnologico sono più o meno evidenti a tutti: decine di brand cinesi stanno prendendo il sopravvento grazie a prodotti qualitativamente inferiori rispetto a quelli di produttori già affermati, ma economicamente accessibili da un bacino d’utenza molto più grande di quello medio. Largo, quindi, a tantissime alternative di ogni tipo, dagli smartwatch ai tablet, passando per i notebook e le utility mobile, come le power bank e gli headset.

L’Italia nel mondo è sempre stata la patria di soluzioni creative e qualitativamente rilevanti in vari settori del mercato, ma negli ultimi decenni nel campo tecnologico non siamo mai riusciti a proporre qualcosa di importante e tangibile. Recentemente ci ha provato Stonex, fallendo incredibilmente la propria ascesa dopo l’ottimo esordio con Stonex STX S.

Deewear

In questo articolo, il tricolore torna prepotentemente alla ribalta grazie a DEEWEAR, startup concepita dal progetto Innovits del Politecnico di Milano.
Deewear – Design Electronic WEARable – è stata fondata nel 2013 ed ha come obiettivo la progettazione e la produzione di dispositivi indossabili a favore dell’ergonomia e dell’User Experience. Il CEO è Paolo Bucciol, e per chi volesse approfondire consiglio di dare un’occhiata all’intervista Hashtag – #Realtà dal minuto 4.50.

deeweartesta

Al momento, la linea di produzione Deewear presenta una sola famiglia, quella degli headset wireless dedicati allo sport, composta da due prodotti: FlyONE e FlyONE Dark.
Sebbene esteticamente siano identici, le FlyONE Dark rappresentano l’evoluzione del modello originale, nonché uno dei prodotti più in voga del momento per chi, come il sottoscritto, sfrutta il periodo estivo per andare a correre o in bici.

Come sapete, su NextGen Tech mi dedico molto ai wearable e ai dispositivi pensati per lo sport, dunque non potevi lasciarmi scappare l’occasione di parlarvi un po’ di questo ottimo headset con cavo rifrangente. Dopo qualche chilometro percorso in compagnia delle FlyONE Dark, sono pronto a dirvi cosa ne penso: buona lettura!

Deewear FlyONE Dark

Specifiche Tecniche

Tipo auricolari In-ear
Dimensione driver 5,2 mm
Sensibilità 98dB (2dB tolleranza) a 1Khz
Impedenza 16 Ohm
Frequenza di risposta 20-20000 Hz
Tecnologie Bluetooth APTX-HD, AD2P, CVC 6 gen
Autonomia Circa 5h

Confezione, materiali e design

IMG_1121Non è la prima volta che mi trovo davanti ad un prodotto italiano e la qualità della confezione è quasi sempre di altissimo livello, dal design al contenuto. Quella delle FlyONE Dark non fa eccezione, a conferma di una regola non scritta che non può far altro che dar lustro ai nostri prodotti. Il packaging prevede un’apertura verticale molto particolare – mentirei se vi dicessi che avevo paura di rompere tutto – con una custodia di plastica che presenta gli accessori nella parte inferiore. All’interno della confezione troviamo il set di cuscinetti e archetti di varie dimensioni, il cavetto di ricarica, le istruzioni per l’uso e una comodissima bag, molto morbida e carina, in cui riporre gli auricolari.

IMG_1113Anche a scatola chiusa possiamo apprezzare il design delle FlyONE Dark, ben riposte all’interno di un involucro di plastica trasparente che assicura il prodotto al proprio alloggiamento. L’headset va indossato portando il cavo dietro la nuca, presentando un’architettura molto classica che prevede il controller – disposto sotto l’auricolare destro – e i cuscinetti da adattare all’orecchio. La carcassa che circonda i driver è in plastica, rivestita di un nero opaco in perfetta sintonia col colore del cavo. Sfortunatamente la parte terminali degli auricolari non è magnetica, ma presenta una sezione lucida con stampato il logo Deewear. All’interno del terminale destro è presente uno sportellino per accedere alla porta microUSB: una scelta elegante e molto discreta in sostituzione del classico gommino che troviamo solitamente nei prodotti concorrenti.

La vera particolarità degli auricolari sta nel cavo rivestito di un materiale rifrangente, che ci consente di fare una corsetta serale in tutta tranquillità.

User Experience e Qualità

IMG_1115In questo periodo estivo ho provato diversi headset Bluetooth e non tutti mi hanno restituito il comfort che riescono ad offrire le FlyONE Dark. L’aletta in silicone non è ingombrante e aderisce perfettamente alle pareti dell’orecchio, resistendo ai continui balzi tipici di una sessione di running.

Ciò che non mi ha convinto appieno è il cavo, che ho trovato un po’ troppo rigido, dunque poco flessibile e costretto alla forma che gli viene imposta dalla confezione. Insomma, una volta indossati gli auricolari, siamo un po’ lontani dalla perfezione mostrata negli scatti promozionali.

IMG_1117Dal punto di vista tecnologico non possiamo che rimanere soddisfatti del prodotto. Le tecnologie a supporto del modulo Bluetooth sono di ultima generale, con il firmware 4.1 e l’APTX-HD per la trasmissione audio in streaming ad alta risoluzione. Per la soppressione dei rumori è stato usato il modulo CVC di sesta generazione. Le specifiche tecniche raggiungono standard di alto livello, con sensibilità di 98 dB e impedenza di 16 Ohm. Ottimo anche il microfono e l’assistente vocale, compatibile con SIRI e Android.

Unboxing

Ulteriori informazioni

Per rimanere aggiornato sulle ultime novità, continua a seguire la rete Social di Nextgentech.it, tramite i canali Facebook, Twitter, Youtube e Google+.

CONDIVIDI SU:Share on FacebookTweet about this on TwitterGoogle+

VALUTAZIONE
Commento finale
FlyONE Dark entra di prepotenza tra gli auricolari Bluetooth per sportivi più affidabili, completi ed esteticamente accattivanti che ha da offrire il settore. Il cuore tecnologico è all’avanguardia e le scelte progettuali sono azzeccatissime. Le proprietà fisiche vanno incontro alle esigenze degli sportivi più di quanto facciano altri headset già affermati, il tutto mantenendo un costo ponderato e nella media.
8
Progettazione e materiali 8,5 Qualità audio 8 Comfort 7 Design 7,5
PRO
Confezione curata e completa
Cavo rifrangente...
CONTRO
...un po' troppo rigido