All’alba della nuova generazione videoludica, Oltre la Luce segna un nuovo inizio anche per l’opera Bungie, che con questa espansione dà ufficialmente il via a quella che diventerà una trilogia di Destiny 2. I nuovi contenuti proposti assumono, quindi, un ruolo molto più importante rispetto ad un classico DLC con una storia da spin-off. Al contrario, Oltre la Luce getta le basi per l’offerta ludica della serie nei prossimi due anni, rispondendo ad alcuni punti aperti ed introducendo novità interessanti per i fan.

Destiny 2 Oltre la Luce – Recensione

Una nuova Europa

Caratterizzata dall’approdo su Europa e dalla rivalità con Eramis, Oltre la Luce abbraccia per la prima volta l’Oscurità, permettendo al gioco di approfittare per la prima volta dei poteri della Stasi, a cui sarà associata una sottoclasse dedicata. Vista la brevità dell’arco narrativo proposto in questa espansione, non mi addentrerò nelle vicende che ci vedranno protagonisti, limitandomi a dire che avremo a che fare soprattutto con Eramis, Variks e l’Ignota Exo, con i personaggi caratterizzati davvero bene e pronti a lasciare il segno. Meno coinvolti, ma comunque presenti, Eris e il Ramingo, a metà strada tra un utilizzo sensato e del mero fan service.

Come detto in apertura, Destiny 2 Oltre la Luce ha il duplice compito di chiudere alcune sottotrame lasciate in sospeso, o quantomeno rispondere a qualche dubbio, e preparare il tappeto rosso per i contenuti della saga che caratterizzeranno i prossimi 2 anni. Viene naturale quindi aspettarsi un’espansione dal sapore soprattutto di uno step tecnico-funzionale che focalizzato sull’introduzione di tanti contenuti o su una storia molto longeva. Nonostante ciò, Oltre la Luce migliora lo storytelling attraverso l’utilizzo di specifiche spiegazioni narrative, oltre ad un corposo codex da cui poter approfondire.

Svecchiamento generale

Dovendo preparare il terreno a nuovi succulenti contenuti, questa espansione si è fatta carico anche di andare a segnare un nuovo punto zero per tanti degli elementi che caratterizzavano fin qui l’esperienza di Destiny 2. In sostanza, le destinazioni ormai obsolete sono state definitivamente rimosse, e diverso equipaggiamento ha subito un level cap importante che costringe ogni videogiocatore a passare al nuovo armamentario, per l’occorrenza arricchito da armature e armi esotiche di assoluto rilievo. Così, se da una parte abbiamo le abilità legate all’Oscurità portate dalla Stasi, che a sua volta sta stravolgendo il modo di giocare dei player, dall’altra Bungie ha indotto un invecchiamento di altre componenti dell’opera, per attualizzare tutti i nuovi contenuti e favorire l’ingresso di altri giocatori.

La scampagnata su Europa, il satellite di Giove al sapore di Luna, oltre a permettere ai nostalgici di riabbracciare il Cosmodromo, consente a tutti di godere di un’ambientazione tanto particolare in termini di design, quanto curiosa dal punto di vista narrativo, visto il diretto coinvolgimento con la razza Exo. L’ottima caratterizzazione della location e l’accuratezza riposta nel raccontare la storia, riescono a mascherare il difetto di fondo che contraddistingue Oltre la Luce, ovvero la scarsità di idee, che ci porterà a dover sconfiggere gli scagnozzi di Eramis e, se necessario, livellare tra una e l’altra boss fight.

Ulteriori informazioni

Per rimanere aggiornato sulle ultime novità, continua a seguire la rete Social di Nextgentech.it, tramite la pagina Facebook.

CONDIVIDI SU:Share on Facebook
Facebook
Tweet about this on Twitter
Twitter

VALUTAZIONE
7
Commento finale
Destiny 2 Oltre la Luce è un’espansione atipica, che ha come obiettivo principale quello di preparare il terreno ai nuovi contenuti, lanciando la già annunciata “trilogia innestata” di Destiny 2. Pertanto, segna un punto di non ritorno in termini di armamentario e destinazioni, andando a svecchiare diversi elementi divenuti ormai troppo scontati, e lanciando nuove opportunità per rivisitare il proprio equipaggiamento. Dal punto di vista della storia ci permette di approfondire la razza Exo, approdare su Europa e conoscere più da vicino l’Oscurità, chiudendo qualche dubbio e aprendo nuovi spunti di riflessione.
PRO
Buon lavoro di svecchiamento
Trama interessante
CONTRO
Poco longevo

Scrivi un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.