Il lancio di Enshrouded in accesso anticipato ha rappresentato per molti un’ottima occasione per mettere da parte il fenomeno Palworld e concentrarsi su qualcosa di diverso, per certi verso più tradizionale nonché di sicura profondità. Il gioco realizzato da Keen Games GmbH è, dal canto suo, anch’esso un mix di generi interessante, contraddistinto da elementi survival e cooperativi all’interno di dinamiche ruolistiche che ci fanno propendere per una classica categorizzazione in “action RPG”, seppur con gli elementi di contorno tipici dei moderni multiplayer.

Enshrouded – Anteprima

Eliminare la piaga

Tra le cose positive che ha portato l’evoluzione del genere survival, anche online, vi è la presenza di una vera e propria storia utile a scandire e definire la progressiva esplorazione della vasta mappa di gioco. I tempi in cui si picconava e costruiva senza un perché sono fortunatamente finiti, e lo stesso dicasi per Enshrouded, un gioco che ci presenta un’umanità sull’orlo dello sterminio a causa dello Shroud, un malessere che ha risparmiato solo una piccolissima percentuale di persone. Tra queste il nostro protagonista, in realtà scampato alla peste perchè incubato in una qualche cella frigorifera. Dopo aver scelto l’aspetto del nostro alter ego, verremo gettati nella mischia un po’ come si fa in qualunque titolo del genere, con due pezze spacciate per vestiti e un unico grande obiettivo: eliminare lo Shroud e chi l’ha creato e diffuso.

Per via della scarsa preparazione e della bassa pericolosità del nostro eroe, le prime ore di gioco sono esclusivamente da dedicare alla parte survival, richiamando un po’ tutti gli elementi tipici del genere che vanno dal recuperare la materia prima presente nella zona iniziale, alla costruzione dei primissimi modelli di crafting, come il banco di lavoro o una casetta semplice e rudimentale in cui passare la notte. La progressione lato costruzione è praticamente identica a quella di tanti altri titoli del genere e del già citato Palworld, quindi una volta costruiti i primi mezzi per fabbricare apriremo via via nuove possibilità di crafting, con materiali sempre più rari e difficili da reperire, e che ci costringeranno a spingerci ben oltre la tranquilla zona iniziale. Dopo un attento studio della concorrenza, gli sviluppatori sono riusciti a mettere in piedi un sistema di costruzione decisamente funzionale in cui non si fatica a costruire tutto quello che si vuole posizionandolo negli spazi giusti.

No classi, sì party

Se dal punto di vista della sopravvivenza non ci sono grosse variazioni di copione rispetto a decine e decine di giochi simili più o meno profondi e curati, è sul piano ruolistico che Enshrouded rende decisamente di più. Ad oggi, infatti, in un segmento popolato principalmente da survival shooter e city builder, non esiste un vero e proprio concorrente del titolo Keen Games. Le caratteristiche peculiari di questo gioco vertono proprio sull’anima RPG, ramo in cui non saremo vincolati alla scelta di una classe, pilotando le specializzazioni tramite le abilità e l’equipaggiamento. Per queste ragioni, il multiplayer di Enshrouded diventa molto strategico a lungo andare, quando ad esempio dovremo decidere come evolvere il nostro personaggio e quindi se indirizzarlo verso un prototipo di classe oppure creare un guerriero bilanciato e. Nella stessa ottica, anche la composizione del party diventa molto importante, elemento da considerare soprattutto nelle boss fight.

Al netto di un comparto tecnico già in grado di esprimere ottimo potenziale (e che probabilmente non verrà più ritoccato pesantemente) il difetto maggiore di Enshrouded allo stato degli sviluppi è quello maggiormente condiviso con i giochi dello stesso segmento, ovvero la monotonia nel lungo periodo. Messa da parte la possibilità di creare vere e proprie fortezze da mostrare agli altri giocatori, a conti fatto il gioco Keen Games non lascia, ad oggi, altri spiragli di divertimento da qui ad altrettanti mesi di gioco, se non l’esplorazione sconfinata e l’ingaggio del prossimo boss da abbattere. L’idea di raggiungere il cap in poco tempo (non solo di livello, ma anche di divertimento) è piuttosto importante.

Ulteriori informazioni

Per rimanere aggiornato sulle ultime novità, continua a seguire la rete Social di Nextgentech.it, tramite la pagina Facebook.

CONDIVIDI SU:Share on Facebook
Facebook
Tweet about this on Twitter
Twitter

VALUTAZIONE
Commento finale
Enshrouded è una scommessa che ha già avuto il suo personalissimo ritorno, ovvero quello di rompere il fenomeno Palworld e dare agli utenti un’alternativa più che valida, oltre che maggiormente variegata. Considerando le varie sfaccettature di gioco, il titolo Keen Games ha del potenziale quantomeno sul breve-medio periodo, forte di un buon sistema di crafting e di combattimenti e level-up che strizzano l’occhio ai giochi di ruolo, ma il rischio è che i contenuti vadano ad esaurirsi piuttosto in fretta.

Scrivi un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.