Mi sono preso circa 3 settimane prima di lanciarmi nella recensione di Fifa 17, scacciando via l’influenza delle aspettative e dei pregiudizi, e le impressioni delle prime ore di gioco. Negli ultimi anni, il calcistico di casa Electronic Arts pareva aver perso lo smalto degli esordi in nextgen che ha permesso alla produzione di scavalcare di netto la concorrenza, soffermandosi su aspetti secondari e dimenticando del tutto il cuore pulsante del gioco: il gameplay. Le ultime novità non sono state entusiasmanti in tal senso, ma per l’edizione 2017 il team di sviluppo canadese pare aver deciso di rivoluzionare (quasi) tutto, dalle sfaccettature di gioco che influenzano il possesso palla agli elementi di contorno che caratterizzano i 90 minuti. Dalla prima direttiva dell’arbitro al triplice fischio finale, Fifa 17 mette in campo (letteralmente) una serie di novità tangibili, molte delle quali acclamate a gran voce dalla comunità. Ed ora che i giochi sono fatti e tutti possiamo prendere in mano il pad e divertirci tra le modalità, sono pronto a dirvi cosa ne penso.

Fifa 17 – Recensione

Tutte le novità nel rettangolo verde

fifa17-2016-09-29-08-48-06-48Nonostante si tratti di un titolo a cadenza annuale, e nonostante le ultime edizioni decisamente prive di novità sostanziali, Fifa 17 apporta alla propria formula di gameplay qualche cambiamento piuttosto interessante e profondo. Pad alla mano, la modifica più evidente è la rivisitazione del grilletto sinistro, adesso utilizzato per difendere la palla dagli attacchi avversari: non si tratta di una vera e propria novità, ma il sistema di protezione della sfera è ora più complesso e completo, consentendoci di spostare il peso del giocatore verso l’avversario tenendolo a debita distanza dal pallone. Fortunatamente, l’utilizzo di questo meccanismo ben si sposa con le meccaniche di attacco, integrandosi con movimenti veloci per dribblare l’avversario o superare il contendente con una mossa abilità. In tal senso, tutte le skill sono state affidate completamente all’analogico destro – rinunciando, appunto, al grilletto sinistro come avveniva in passato – ma per determinate azioni la gestione dei due tasti rimane ancora fondamentale, creando un po’ di confusione. Prendendo in esame il pad Xbox, l’utilizzo simultaneo dei tasti LT e RS è ancora necessaria per conclusioni e passaggi eleganti, il che rappresenta un controsenso considerando l’idea – corretta – di adibire i due pulsanti a funzionalità diverse.

Restando in tema di novità particolarmente gradite, Fifa 17 introduce finalmente il tiro rasoterra; questa nuova modalità di concludere a rete è attivata da una seconda pressione del tasto dedicato al tiro dopo aver caricato adeguatamente la potenza dello stesso. Il tiro rasoterra e la schiacciata sugli stacchi aerei – altra novità – rappresentano solamente la punta dell’iceberg del lavoro svolto da EA per le conclusioni verso la porta, per me uno dei punti deboli della produzione. Relativamente alla gestione Full Manual, finalmente si ha sensazione di avere pieno controllo dei tiri nello specchio; con Fifa 17 vengono messe da parte le conclusioni a mezza altezza che la stragrande maggioranza delle volte partivano dai piedi dei nostri giocatori, consentendoci di mirare all’angolino rasoterra o sotto al sette con la giusta coordinazione, potenza e direzione di tiro. In tal senso, Electronic Sports ha fatto un gran lavoro anche con i portieri e relative abilità, finalmente non più Superman tra i pali in area piccola, con parate credibili e talvolta con esiti a metà, con l’inedita e piacevole sensazione di guardare la palla gonfiare la rete nonostante una parziale parata del portiere. Tutto ciò giova ovviamente all’economia dell’azione offensiva, finalmente meno prevedibile e meccanica: spazio, dunque, a conclusioni azzardate da fuori area, tiri alla giusta altezza in base al contesto e portieri meno invincibili del solito, ma ugualmente efficaci ed affidabili.

fifa17-2016-09-29-08-41-48-98

Concludendo con l’analisi delle novità, Fifa 17 presenta un sistema di calci da fermo e rimesse in gioco completamente stravolto. Nello specifico, l’utente può controllare e spostare adeguatamente il calciatore prima di battere un rigore o una punizione, aumentando o diminuendo la distanza della rincorsa e l’angolo di tiro. Piazzare il giocatore in una specifica posizione potrebbe non cambiare il risultato della conclusione, ma di certo modifica l’approccio al tiro, permettendo al videogiocatore di gestire come preferisce la barra della potenza e l’angolazione. Pur apprezzando la novità e il buon grado di controllo offerto, il sistema andrebbe ulteriormente raffinato consentendo all’utente di calciare alto o rasoterra un calcio di rigore a prescindere dalla potenza, in quanto, al momento, calciando molto forte il pallone finisce inevitabilmente all’incrocio, con buona pace di chi vorrebbe metterla all’angolino basso. Per i fan di Pellè, in Fifa 17 potremo finalmente indirizzare il cucchiaio verso la parte laterale della porta.

Pagine successive: I difetti, Il comparto tecnico, Le modalità

1 2 3

Ulteriori informazioni

Per rimanere aggiornato sulle ultime novità, continua a seguire la rete Social di Nextgentech.it, tramite la pagina Facebook.

CONDIVIDI SU:Share on Facebook
Facebook
Tweet about this on Twitter
Twitter

VALUTAZIONE
8,3
Commento finale
Per trovare un’edizione del calcistico canadese così ricca di novità dobbiamo tornare agli albori della “prima nextgen”, quando in copertina c’era Ronaldinho e si cominciava a parlare di controllo a 360 gradi. Il lavoro svolto per Fifa 17 è tantissimo, segnando un punto di svolta col passato sotto tutti i punti di vista, da quello prettamente tecnico a quello relativo alle modalità. Non resta altro che continuare a perfezionare il pacchetto di contenuti, migliorando soprattutto l’intelligenza artificiale e la disposizione dei giocatori in campo. FUT, Il viaggio e le modalità carriera bastano e avanzano per 12 mesi di divertimento: stavolta, Fifa ha battuto anche le mie perplessità.
PRO
Diverse migliorie in mezzo al campo
Ottimo sistema dedicato ai calci da fermo
Modalità "Il viaggio" molto interessante
Graficamente migliorato sotto tutti i punti di vista
CONTRO
Reattività dei giocatori completamente da rivedere
Nessuna vera novità tra le modalità già esistenti

Scrivi un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.