Chi usa il notebook per attività lavorative e necessita di spostarsi continuamente senza interrompere i propri task, non può che affidarsi a un ultrabook, la soluzione tecnologica migliore per coniugare le alte prestazioni a caratteristiche fisiche che mirano alla portabilità. Tutti i brand offrono la propria linea di ultrabook, ma lo ZenBook di ASUS risulta indubbiamente uno dei più caratteristici e ricercati sul mercato, e con la nuova proposta dei numPad integrati nel touchPad, la questione si fa ancora più interessante. In questo articolo scopriamo lo ZenBook 13 UX333, il più piccino della compagnia, nonché quello davvero più indicato per task di business.

ASUS ZenBook 13 UX333 – Recensione

Specifiche tecniche

Processore i7-8565U | Quad-core 1,8 GHz con Turbo boost (fino a 4,6 GHz) e cache da 8 MB
RAM 8 GB / 16 GB 2133 MHz LPDDR3
Display 13,3” Full HD
Scheda video NVIDIA® GeForce® MX150 | 2GB GDDR5 VRAM
Storage SSD PCIe® 3.0 x4 da 1 TB /
SSD PCIe® 3.0 x2 da 512 GB / 256 GB
Interfaccia I/O 1 x USB 3.1 Gen 2 Tipo-C ™ (fino a 10 Gbps)
1 x USB 3.1 Tipo-A (fino a 10 Gbps)
1 x USB 2.0 Tipo-A
1 x HDMI
1 x MicroSD card reader
Dimensioni 1,69 x 30,2 x 18,9 cm
Peso Circa 1,2 kg

Materiali e progettazione

La famiglia ZenBook è da sempre riconosciuta per essere quella più “preziosa” della gamma notebook ASUS, per via dell’alto livello di dettaglio e cura riposti nella realizzazione dei vari modelli – solitamente divisi per diagonale di display: 13, 14 e 15 pollici. Di interessante il più compatto ha ovviamente le dimensioni: una volta aperta la confezione sono 2 i fattori principalmente di interesse, ovvero il peso di appena 1,2 kg e lo spessore di 1,69 cm. Sul piano del design la qualità non è calata per niente, ed in colorazione Royal Blue rende ancor più chiara l’idea di trovarsi tra le mani un notebook di qualità premium. La verniciatura è solo uno degli elementi caratteristici di questo modello, che trova nella barra superiore dedicata all’altoparlante un ottimo contrasto di colori grazie alla cromatura rame che spezza la continuità della carcassa, dando modo al monitor di risaltare ancor di più con le sue cornici sottili.

Non manca la retroilluminazione per la tastiera e la cerniera ErgoLift, progettata per inclinare il notebook favorendo l’interazione con la keyboard stessa: due elementi che non possono assolutamente mancare per chi intende usare il notebook nelle ore serali. Un altro punto chiave del design di ZenBook 13 UX333 è il tastierino numerico integrato nel touchpad, che ha di fatto aperto le porte alla rivoluzione degli ZenBook Pro lanciata di recente, modelli in cui l’area dedicata al puntatore può ospitare anche intere app e finestre di Windows. In questo caso il numberPad viene attivato e disattivato tramite un pulsante soft touch in alto a destra del touchpad, trasformando la tastiera in un full layout “on demand”, a seconda delle app che si stanno utilizzando e delle reali necessità di usufruire del tastierino numerico. Per concludere, all’interno della scatola troviamo la solita custodia “skin”, adatta solo ad ospitare lo ZenBook senza margini per inserire il caricabatterie (pur essendo compatto).

Caratteristiche tecniche e display

Un notebook premium non è soltanto un concentrato di tecnologia e progettazione in termini realizzativi e di assemblaggio, ma lo si riconosce soprattutto dalla scheda tecnica. In questo caso il biglietto da visita menziona una base composta da i7 quad-core a 1,8 GHz, almeno 8 GB RAM 2133 MHz ed SSD per lo storage a partire da 256 GB. Il resto dipende dalla configurazione che si intende acquistare: è possibile arrivare a 16 GB RAM, 1 TB di memoria di massa (sempre SSD puro) e usufruire della scheda video NVDIA GeForce MX150 con 2GB dedicati. Pur includendo questa gpu nella configurazione, mettete da parte qualsiasi intenzione di godere di un’esperienza gaming di medio livello, perché lo ZenBook 13 UX333 non è adatto alla fruizione di giochi. Il portatile soffre molto anche i videogame “da ombrellone”, come il simpatico My Friend Pedro, nonché i titoli più in vista del momento – esperienza mediocre anche su The Sinking City, non esattamente un tripla A dal punto di vista tecnico.

Il meglio di sé questo ZenBook 13 UX333 lo dà con il display, definito “nanoEdge” per via delle cornici molto sottili che non rubano nulla al coinvolgimento. Forse questo è in realtà il modello meno adatto per parlare di immersione multimediale, perché la diagonale di 13,3” non è certamente al livello dei modelli più grandi, ma la resa visiva di film e video resta comunque ottima grazie alle tecnologie ASUS Splendid e Tru2Life Video che ottimizzano la resa dei colori in base alle scene e ai contenuti in esecuzione. Se le dimensioni del display non vi sembrano quindi troppo piccole per guardare un bel film la sera in compagnia, allora vi sarà di aiuto anche l’angolo di visuale di 178 gradi pensato per questo pannello Full HD – e no, la risoluzione 4K non è disponibile nemmeno con la configurazione hardware più potente. 

User Experience

ZenBook 13 UX333 garantisce all’utente un’interfaccia I/O abbastanza completa al netto dell’ormai scontata assenza della porta Ethernet – all’interno della confezione è presente l’adattatore USB. Le porte USB 3.1 sono 2, c’è poi una USB 2.0 (magari da usare per un mouse o per lo stesso adattatore di rete), un ingresso HDMI e un lettore per microSD. Balzano all’occhio alcuni punti deboli importanti, come l’unica porta Type-C e l’assenza di un lettore SD (un notebook così compatto potrebbe essere un grande alleato per avventurieri, fotografi e professionisti in giro per fiere, che inevitabilmente dovranno dotarsi di un hub con slot SD per scaricare foto e video). Al netto di queste lacune, ASUS ci delizia con la già citata progettazione Ergolift, che usa la cerniera per inclinare leggermente il notebook; grazie a questa inclinazione (parliamo di 3 gradi d’altezza e 143 per il display) vengono migliorate le esperienze di scrittura, raffreddamento e audio.

Un altro elemento cardine dell’User Experience proposta dall’UX333 è il numberPad integrato nel touchpad, che non è però vincolante durante l’utilizzo. Nel senso che, una volta attivato il tastierino numerico, il touchpad potrà ancora essere utilizzato per spostare il puntatore. L’utilizzo del numberPad è a tap, ma tutta la superficie del touchpad è cliccabile (è comunque possibile configurare ad hoc l’esperienza con il tastierino numerico). Il lato negativo di questa soluzione sta nella forza di attuazione del click sul touchpad, davvero esagerata in alcuni punti, ed in alcune circostanze anche il tap non viene riconosciuto, costringendoci a più tocchi prima di percepire il click. La qualità della tastiera è invece indiscutibile: il telaio occupa le giuste dimensioni (avendo tutta la superficie a disposizione per via dell’assenza del numPad) e la retroilluminazione è di buon livello. Il layout del modello ricevuto in test è ITA. Dalla mia esperienza d’uso, però, sollevo due appunti: avrei evitato di mettere in seconda funzione alcune azioni fondamentali di Windows (es. rinomina) e avrei preferito un tasto ENTER classico, realizzato su due linee.

Storicamente, chi acquista uno ZenBook si porta casa anche un notebook dalla grande autonomia, e UX333 non si sottrae alla regola, seppur il numero di ore con alimentazione staccata dipenderà, ovviamente, dall’utilizzo. Durante il mio test non sono mai riuscito a raggiungere le 14 ore di autonomia dichiarate da ASUS, fermandomi molto in anticipo (circa il 50%) con un utilizzo tutto sommato nella norma per un notebook con queste caratteristiche: scrittura, navigazione e un paio di video su Youtube.

Ulteriori informazioni

Per rimanere aggiornato sulle ultime novità, continua a seguire la rete Social di Nextgentech.it, tramite la pagina Facebook.

CONDIVIDI SU:Share on Facebook
Facebook
Tweet about this on Twitter
Twitter

VALUTAZIONE
Commento finale
ASUS ZenBook 13 UX333 è il notebook ideale per chi intende lavorare in giro. È grande quanto un foglio A4, è leggero, è comodissimo e garantisce un’esperienza d’uso davvero di alto livello grazie a piccole grandi accortezze. Insomma, è un portatile progettato in maniera intelligente, senza nulla di inutile e in grado di supportare l’utente in diverse mansioni. Non è perfetto (ad esempio taglia fuori gli amanti dei videogame ed ha competitor con autonomia più interessante) ma chi intende coniugare l’uso lavorativo con l’eleganza e l’affidabilità, troverà nell’UX333 la sua anima gemella.
8,5
Progettazione e materiali 9 Caratteristiche hardware 8 Design 9 User Experience 8,5
PRO
Progettazione al top
Soluzione numPad intelligente
Ideale per chi lavora in mobilità
CONTRO
Autonomia non eccellente
Audio un po' basso

Scrivi un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.