L’esponenziale interesse verso il mondo dello streaming videoludico e la necessità di lavorare da remoto hanno aperto l’orizzonte verso nuove tecnologie ed altrettanti device. Come sempre accade in questi casi, l’occasione è stata colta al balzo da diversi produttori focalizzati sulla vendita di dispositivi low cost come Aukey, molto forte nel mercato Amazon. In questo articolo scopriamo assieme uno dei device che hanno preso piede per i motivi sopracitati, ovvero la webcam: in particolare, il modello Aukey PC-LM4 venduto a circa 50€.

AUKEY Webcam PC-LM4 – Recensione

Specifiche tecniche

ModelloPC-LM4
DimensioniCirca 11.8 x 9.4 x 4.8 cm
Peso140 gr

Confezione e materiali

aukey_pclm4-1

Il design della webcam PC-LM4 riprende molto da vicino quello di altre soluzioni, non discostandosi, dunque, dai canoni a cui siamo abituati. Il corpo principale è rettangolare, con gli altoparlanti stereo ai lati del sensore Full HD, posto ovviamente al centro. Il supporto che sorregge la webcam è semi-mobile, costituito principalmente da 2 corpi connessi da un perno centrale. I movimenti possibili sul corpo permettono all’utente di adagiare la webcam sullo schermo del notebook o altrove, magari addirittura su un treppiede vista la presenza del foro universale. La parte terminale del corpo, quella cioè che poggia sulla “schiena” del notebook, è leggermente gommata per contenere il rischio di graffi.

All’interno della confezione troviamo 2 chicche: il cavo e il supporto per “tappare” il sensore. Per quanto riguarda il cavo, si tratta di un normale USB-microUSB che, avendo il pregio di poter essere montato separatamente, risulta anche più comodo da gestire. Il supporto che può coprire il sensore risulta, invece, realizzato in modo grossolano: si tratta di un inserto di plastica che va inserito ad incastro e poi fatto scivolare per coprire o scoprire la visuale. Non avendo alcuna protezione, c’è il rischio di graffiare gli incastri o addirittura il vetro della webcam. Sconsiglio anche il metti-togli del supporto, perché i piedini risultano abbastanza fragili.

User Experience

aukey_pclm4-3

I motivi per cui potreste sentire l’esigenza di acquistare una webcam sono diversi, e coinvolgono sia i possessori di PC desktop (magari per lo streaming di contenuti su canali come Twitch o Youtube) che gli habitué dei laptop (vero che ormai tutti i notebook dispongono di camera integrata, ma spesso le prestazioni sono assolutamente insoddisfacenti). Con il modello PC-LM4, Aukey prova a risolvere il problema alla radice, pensando soprattutto a chi è alla ricerca di un compromesso in rapporto qualità-prezzo. La forza della camera PC-LM4 sta nella sua natura plug&play: basterà solo ed esclusivamente collegarla per poter utilizzare da subito la webcam, senza necessità di utilizzare driver specifici o software gestionali.

Oltre a non essere “necessario”, in realtà, non è nemmeno “permesso”: pur volendo personalizzare di proposito i settaggi della webcam, ciò non sarà possibile, in quanto il prodotto non dispone di alcun software di terze parti. Si tratta, in buona sostanza, di un “piace o non piace” così com’è. Non è possibile intervenire sul pre-processing in alcun modo, dai parametri di base (luminosità e contrasto) allo zoom. Da questo punto di vista, la webcam Aukey PC-LM4 fornisce una visuale macro, dunque non adatto a chi preferisce un risultato votato al grandangolo. L’assenza di software porta anche all’impossibilità di registrare video o scattare foto se non tramite gestionali di terze parti (che possono anche intervenire sullo zoom, ma solo in aumento).

A livello tecnologico, PC-LM4 conferma la sua natura di compromesso. Il dispositivo mette sul piatto ottimi microfoni dual stereo con riduzione del rumore, davvero efficienti ed in grado di catturare la voce in modo limpido. Anche se la sua presenza è un po’ scontata, segnalo che c’è anche l’autofocus: funziona bene soprattutto in condizioni di scarsa illuminazione, quando è necessario mettere a fuoco meglio il viso e i dettagli più vicini. Al contrario, però, la webcam non ha l’effetto profondità di focus e non dispone di chicche di mercato recenti, come il rilevamento degli spostamenti del capo. In generale, la qualità è piuttosto buona: un’ottima Full HD che in condizione di buona luminosità (naturale o artificiale) fa il suo dovere e lascia contenti.

Ulteriori informazioni

Per rimanere aggiornato sulle ultime novità, continua a seguire la rete Social di Nextgentech.it, tramite la pagina Facebook.

CONDIVIDI SU:Share on Facebook
Facebook
Tweet about this on Twitter
Twitter

VALUTAZIONE
Commento finale
La webcam Aukey PC-LM4 rappresenta un ottimo acquisto per chi intendere sopperire ad una lacuna di questo tipo senza spendere troppo. Si tratta di un device plug&play dal concept super semplice, con un sensore Full HD di buona qualità ed una gestione che non lascia il minimo spazio a driver e software di gestione proprietari. Da questo punto di vista, peccato per l’assenza di un’utility adibita al settaggio di almeno qualche parametro base, come lo zoom.
7,5
Progettazione e materiali 7 Caratteristiche hardware 7,5 Design 8 User Experience 7,5
PRO
Facile da usare
Non richiede alcuna configurazione
Ottima qualità
CONTRO
Visuale ravvicinata, no zoom