Solo pochi giorni fa vi abbiamo dato l’annuncio della nuova serie gaming ideata da Cooler Master, la AL-Series, che porta con sé tanta qualità e un nuovo concept design ai prodotti CM Storm. Adesso, però, analizziamo CM Storm Havoc, l’ultimo nato tra le fila dei mouse prima dell’avvento dei modelli AL-Series. Le caratteristiche a bordo di questo nuovo compagno di giochi – è proprio il caso di dirlo – sono piuttosto interessanti, ma anche l’aspetto costruttivo non lascia insoddisfatti.

Specifiche tecniche

Compatibilità SO Windows 8/7/Vista/XP , Mac, Lunux
Sensore Avago 9800 100-8200 DPI
Tasti programmabili 8
Profili 4
Dimensioni 85 x 120 x 45 mm
Peso 140 gr

Havoc (2)

Confezione e materiali

Havoc (1)CM Storm Havoc presenta la classica confezione che accompagna ormai i mouse Cooler Master da qualche anno. La parte frontale è sempre molto accattivante, con il logo del prodotto e un wallpaper a rimarcarne il design. Nonostante il mouse disponga della classica utility software, stavolta Cooler Master ha deciso di non includere alcun cd di installazione. Il cavo è come sempre intrecciato e balza subito all’occhio la dimensione del dispositivo: il design raffinato e morbido lo fa apparire più piccolo di quello che è, infatti tramite l’immagine allegata è possibile notare che Havoc è addirittura più grande di Inferno. Ciò non costituisce problemi né dal punto di vista dell’usabilità, né da quello ergonomico. È proprio grazie alla curvatura del mouse che la mano aderisce con estrema naturalezza sulla carcassa, senza far pensare alle dimensioni o al peso.
Havoc (9)
Passando ai dettagli di design e materiali, il mouse presenta il logo CM Storm sulla parte frontale dove poggia il palmo, mentre troviamo due pulsantini circolari e lucidi proprio sotto la rotellina, di cui parleremo più avanti. Il lato sinistro di Havoc presenta 3 pulsanti per funzioni extra, mentre l’intera facciata è rivestita in gomma per permettere al polso o al mignolo – a seconda dell’impugnatura – di avere maggior grip sul mouse e raggiungere velocemente i pulsanti.
La superficie del lato destro, invece, è lucida di colore nero, molto simile a quella di cui è rivestito il già citato CM Storm Inferno. Stessa lucidatura presente anche nella parte centrale con rotellina e pulsanti circolari, mentre a bordo del tasto sinistro troviamo gli indicatori del profilo attivo.
Anche la restante parte della superficie è di un materiale leggermente gommato, ed i risultati della cura riposta nella progettazione sono davvero evidenti.

Funzioni extra ed usabilità

pannello di controlloCome detto precedentemente, Havoc fa uso di un software di supporto – assolutamente opzionale – che permette all’utente di sfruttarlo a 360 gradi. Sfortunatamente, la confezione non prevede cd di installazione e, per recuperare il software, è al momento necessario cercare il prodotto sul sito americano della Compagnia. Potete scaricare il software Havoc e la documentazione del caso, consultando questo indirizzo. Installata l’utility, la schermata principale ci mette subito a disposizione la possibilità di gestire i tre profili utente o prendere visione dei comandi predefiniti dell’Havoc profile. Le operazioni che è possibile associare ad ogni singolo pulsante sono piuttosto classiche, spaziando dai comandi browser alla multimedialità, fino ad arrivare al Fuoco Rapido di casa Cooler Master, che permette di simulare un tot di click di seguito. Il profilo predefinito imposta i tasti in maniera alquanto funzionale, con i due pulsantini centrali che permettono di regolare i DPI ed i tre laterali associati a browser e profilo.
La scheda Proprietà consente di regolare manualmente i DPI – da 100 a 8200 – ed il polling rate, anche se i 4 livelli predefiniti sono opportunamente bilanciati. La parte inferiore della schermata consente di regolare le proprietà “stilistiche” del mouse. Havoc è retroilluminato nella parte centrale – logo CM Storm, pulsantini e rotella – con un singolo colore che è possibile scegliere comodamente dall’interfaccia. Il tipo di illuminazione è piuttosto scalabile. E’ molto gradevole la modalità respiro come anche sparo rapido che, ad ogni click, attiva il led bianco per un istante simulando l’immaginario collettivo del colpo d’arma da fuoco.

pannello di controllo 2Le schede Macro, Profili di gioco e Library sono completamente dedicate alla configurazione gaming del mouse. In particolare ci ha colpito la scheda Library, che consente l’import/export di file macro precedentemente memorizzate per poi associarle al profilo di gioco. Le tre schede collaborano attivamente tra loro – pur restando indipendenti – e con il giusto mix di gestione è possibile vestire l’Havoc su misura per qualsiasi gioco.
Macro o no, Havoc è davvero un gran mouse, che colpisce fin dall’inizio grazie all’immediatezza e alla comodità garantita durante l’impugnatura. Quando si parla di prodotti così ad ampia utenza come i mouse, spesso l’usabilità è trascurabile – e trascurata – perché è uno degli aspetti che si sente meno. Al contrario, Havoc ha la capacità di farla sentire, vuoi per lo speciale sensore Avago 9800 e polling rate impostato al valore predefinito di 1000 hz, vuoi per la velocità di reazione con cui il mouse elabora gli input. Tutti questi elementi contribuiscono non solo a migliorare l’esperienza quotidiana di puntamento nel Sistema Operativo tra un’operazione e l’altra, ma impattano anche sul gaming, in particolare FPS e giochi di ruolo che richiedono riflessi pronti e/o una serie di operazioni e puntamento da compiere in pochi istanti. Grazie alla flessibilità delle impostazioni del DPI, Havoc è adatto sia a chi copre molti centimetri mouse alla mano, sia a chi maneggia il tutto in un fazzoletto, riducendo le difficoltà nel raggiungere gli angoli dello schermo.

Havoc (6)

Commento finale

CM Storm Havoc è l’amico ideale di chi cerca un mouse versatile e completo. A cominciare dai materiali utilizzati per garantire grip durante l’impugnatura, il nuovo prodotto Cooler Master apporta diverse migliorie che vanno ad aumentare la già confortevole risposta ergonomica garantita dai precedenti mouse. Il lato sinistro rivestito in gomma per favorire presa ed utilizzo dei tre pulsanti extra è una mossa tanto intelligente quanto funzionale, ma non si rimane pienamente soddisfatti finchè, click dopo click, non si comincia a sentire appieno la precisione del puntatore. Attualmente, è possibile acquistare il mouse a poco meno di 50€, prezzo idoneo alle caratteristiche messe in campo.

Ulteriori informazioni

Per rimanere aggiornato sulle ultime novità, continua a seguire la rete Social di Nextgentech.it, tramite la pagina Facebook.

CONDIVIDI SU:Share on Facebook
Facebook
Tweet about this on Twitter
Twitter

VALUTAZIONE
8,5
Usabilità 8,5 Caratteristiche extra 8 Materiali e robustezza 9,5 Design 8
PRO
Ottime idee a livello di fabbricazione
Precisissimo
CONTRO
Ha meno tasti programmabili di alcuni rivali in casa

Scrivi un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.