Alle ore 19:00 tutti gli appassionati di videogiochi erano pronti ad assistere all’evento Xbox Reveal, presentazione ufficiale della nuova console Microsoft. Cominciamo subito con qualche dettaglio a bruciapelo:

  • il nome della console è Xbox One
  • Zavvi ha già messo in pre-order l’articolo a 500€
  • l’uscita è prevista entro la fine dell’anno
  • non richiederà connessione sempre attiva sul fronte single player

La conferenza non è durata molto e, con tutta probabilità, saranno molti gli scontenti…soprattutto per la stragrande maggioranza che era lì – all’evento o dietro uno schermo – per i dettagli videoludici.

All in (Xbox)One

Durante la conferenza non si è fatto altro che ripetere: tutto in un dispositivo. Xbox One punta a diventare l’apparecchio di riferimento di qualsiasi salotto – citando letteralmente i protagonisti della serata – e questo sarà possibile grazie ai diversi servizi che la console metterà sul piatto. Xbox One diventa così ricca di contenuti che chiamarla console è forse troppo riduttivo, anche se a noi videogiocatori un po’ dispiace. Cominciamo anzitutto col dire che la nuova versione del device presenta notevoli miglioramenti circa il Kinect. La conferenza si è aperta proprio mostrando i comandi vocali e gestuali che Xbox One è capace di recepire. Potremo richiamare film, cambiare scheda, mettere tutto a schermo un’applicazione o ridurla nuovamente ad icona nella Home. Skype sarà parte integrante del sistema, infatti sarà possibile videochiamare tutti gli amici attualmente connessi.

xboxone6

Le caratteristiche dell’home entertainment sono davvero tante, ma difficilmente in Italia riusciremo a godere di tutti i servizi. Parliamo di speciali feature durante gli eventi sportivi, quali basket e altri sport seguiti prettamente negli Stati Uniti, ma anche accordi con le varie emittenti televisive. Non dovrebbe creare distinzioni la funzione di telecomando, anche vocale, di cui disporrà la console. Piccola chicca: sarà presente anche la guida tv e una speciale scheda delle tendenze televisive, un po’ come per i video di Youtube.

Ma il gaming?

Tanta multimedialità ed home entertainment per famiglie, ma di gaming c’è comunque qualcosa da dire. Anzitutto partiamo con le esclusive: 15 titoli in esclusiva, di cui 8 i nuovi brand. È questa la promessa, perlomeno tra gli accordi già stipulati con le varie software house. Non mancano accordi di esclusività parziali, quali DLC e mappe. Nello specifico, ecco alcune esclusive Xbox One su titoli multipiattaforma:

  • Call of Duty: Ghosts – annunciato durante la conferenza – metterà a disposizione mappe in esclusiva;
  • La modalità Fifa Ultimate Team di Fifa 14;
  • DLC esclusivi su altri titoli EA Sports

xboxone9

Annunciati anche Forza Motorsport 5 e Quantum Break, nuovo titolo Remedy…chiaramente entrambi esclusive Xbox One.

Black box

Adesso passiamo all’aspetto estetico della console, che farà certamente discutere. A primo sguardo Xbox One non è per niente bella: squadrata, grande e per nulla rivoluzionaria. A distanza di minuti dalla presentazione già si sentivano le prime critiche: videoregistratore, Xboxone (per indicarne le dimensioni) e così via. Per Microsoft si parla di un caldo e profondo color nero lucido, presenta il caratteristico design con gli angoli smussati. Come al solito, a lungo andare ce la faremo piacere. Decisamente bello il gamepad della nuova console, rivisto e leggermente diverso dal predecessore. Sono stati annunciati molti miglioramenti tecnici e di progettazione, ma bisognerà provarlo con mano prima per capire sul serio.

L’hardware è piuttosto ricco: 8 core, 8 GB Ram, 500 Gigabyte di hard disk e Blu-Ray disc per raggiungere la concorrenza e togliere di mezzo i fastidiosi confronti legati al supporto ottico.

xboxone10

Ogni giorno sarà tempo di verdetti

I prossimi mesi si preannunciano incandescenti, tra fiere – E3, Gamescom – e dayone atteso per fine anno. Inutile dire che ogni giorno uscirà un rumor, una notizia ufficiale o qualcosa che ci farà particolarmente arrabbiare o sorridere. Questo breve articolo introduce tutta la presentazione dell’evento #XboxReveal che è stato ampiamente documentato su Cyberludus, con un pizzico di amarezza: pare che i videogiocatori siano passati in secondo piano.

Ulteriori informazioni

Per rimanere aggiornato sulle ultime novità, continua a seguire la rete Social di Nextgentech.it, tramite la pagina Facebook.

CONDIVIDI SU:Share on Facebook
Facebook
Tweet about this on Twitter
Twitter

Scrivi un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.