Mentre i produttori del segmento smartphone continuano a spingere verso diagonali di display sempre più importanti, Sony insiste nel proporre il suo modello “Compact” della serie Xperia XZ, ultimo ed unico punto di riferimento per chi preferisce dispositivi tascabili e non esageramente ingombranti. In attesa di conoscere la versione compatta del nuovo XZ3, in questo articolo analizziamo il Sony Xperia XZ2 Compact, un prodotto che riesce a mantenere la sua identità senza scopiazzare dalla concorrenza.

Sony Xperia XZ2 Compact – Recensione

Specifiche tecniche

Sistema Operativo Android Oreo
CPU Qualcomm Snapdragon 845
Memoria RAM 4 GB
Display 5” HDR Gorilla Glass 5
Risoluzione Full HD+ (1080 x 2160)
GPU Adreno 630
Memoria archiviazione 64 GB (espandibile fino a 400 GB)
Certificazione IP65
Batteria 2870 mAh
SIM Dual SIM, nano
Fotocamere Posteriore: Motion Eye™ da 19 MP
Anteriore: Exmor R da 5 MP grandangolare
Dimensioni 135 x 65 x 12,1 mm
Peso 168 gr

Confezione, materiali e design

SonyXZ2C (6)Sony Xperia XZ2 Compact è disponibile in tre colorazioni, e qualunque veste non lascia scontenti. Il modello nero è quello più classico, ma anche il più elegante e sobrio; il verde smeraldo ha una colorazione opaca inedita per il mercato attuale; la variante grigia, in foto, è quella più bilanciata. Con un’altezza di circa 135 mm, l’XZ2 Compact è uno degli smartphone più piccoli tra gli Oreo più recenti, ma è anche uno dei più spessi per via dei sui 12 mm sui bordi.

In realtà, il fatto che lo smartphone non sia così sottile permette all’utente di ottenere una presa più sicura e confortevole, anche grazie al rivestimento scelto. Le dimensioni sono ragionate, e per questo lo sblocco con le impronte digitali tramite sensore sul retro è la scelta più azzeccata per un prodotto simile: anche le mani più piccole non fanno fatica ad arrivarci, ed è facile interagire con il sensore grazie alla forma e al perimetro dello stesso.

Il design Ambient Flow porta con sè scelte dettate dalle ultime tendenze di mercato, in cui l’ingresso Type-C permette di risparmiare un foro sulla carcassa per il jack audio da 3,5 mm: niente paura, potrete utilizzare l’apposito adattatore per auricolari cablati contenuto nella confezione di vendita. Al netto di queste piccole precisazioni, il layout dello smartphone resta sostanzialmente prevedibile: i tasti sono tutti sul lato destro, e oltre agli immancabili pulsanti volume e spegnimento/accensione, troviamo quello per la fotocamera tipico degli Xperia, posizionato sul fondo. L’Ambient Flow, però, non risolve piccolezze di design che ai più esigenti fanno storcere il naso già da qualche anno: ad esempio, le cornici laterali risultano ancora troppo spesse per il mercato attuale, e quelle in alto e in basso non hanno la stessa larghezza; bello, invece, il posizionamento delle due camere frontali ai lati dell’altoparlante di sistema. Resiste, infine, il LED di notifica in alto a sinistra, una chicca che va perdendosi col tempo.

Hardware e multimedia

sonyfoto (2)XZ2 Compact ha sotto il cofano un hardware da simil top di gamma che lo rende senz’altro uno smartphone performante sotto tutti i punti di vista. Ormai le differenze tra i prodotti di fascia centrale e alta la fanno soprattutto particolari di design e caratteristiche extra, e il prodotto Sony si difende benissimo. La memoria RAM è da 4 GB, in linea con prodotti come Galaxy A8 e A7 – che però costicchiano anche meno – e il display è un pannello HDR da 5” di diagonale, dotato di una buona resa dei colori e una discreta illuminazione – si poteva fare meglio, ma il sensore dinamico riesce a non appensatire la lettura e la fruizione dei contenuti. La risoluzione Full HD+ consente al pannello di ottenere un’ottima nitidezza dei dettagli grazie alla densità di pixel. Adatto al gaming con l’Adreno 630 accoppiata allo Snapdragon 845, ma senza esagerare: personalmente ho provato un po’ tutti i giochi che uso di solito, e non ho percepito lag o un decremento delle prestazioni, in generale.

La dotazione hardware di XZ2 Compact è a tutti gli effetti da top di gamma, a cominciare dal modulo Bluetooth 5.0 addirittura assente in smartphone più costosi e recenti. Anche l’audio stereo proposto con 2 altoparlanti frontali è una chicca che non troviamo in questa fascia di prezzo.

Passando al comparto fotocamera, siamo in presenza si un sensore da 19 MP f/2.0 per la camera principale, con messa a fuoco laser e sensore di spettro colore. Le foto e i video risultano davvero interessanti, e come potete notare dalla galleria anche in notturna le prestazioni sono ottime. I video sono stabili, pur non potendo contare sulla stabilizzazione ottica, e la cattura dell’audio è pulita. Le modalità di scatto per la camera principale variano tra quelle a cui siamo abituati, con particolare menzione per le foto in realtà aumentata: un’idea attualmente ancora acerba, ma che ha del potenziale. Mi è piaciuta molto la facilità di scatto di cui è dotato questo smartphone: il punta-e-scatta è veloce e preciso, con l’autofocus rapido e in grado di centrare bene l’oggetto della foto. La camera frontale è di qualità standard: un sensore Exmor R da 5 MP grandangole ma non troppo, che aggiunge un po’ di varietà ai selfie.

User Experience

Il multitasking è garantito, e reputo la stabilità del sistema uno dei punti forti di questo smartphone: cambiare processo non mette in crisi il software, e la ripresa dallo stand-by è fulminea e puntuale. A corredo delle buone specifiche tecniche troviamo anche la certificazione IP65 a renderlo impermeabile.

Male l’autonomia per uno smartphone che si lascia usare tanto e con piacere. La capacità della batteria è di appena 2870 mAh, inferiore alla media per via della diagonale ridotta, certo, ma comunque insufficiente per portare a sera lo smartphone con un discreto livello di autonomia residua. Una carica a sera, anche di una mezz’ora, si rende quasi obbligatoria con utilizzo medio e mescolando varie attività.

Ulteriori informazioni

Per rimanere aggiornato sulle ultime novità, continua a seguire la rete Social di Nextgentech.it, tramite i canali Facebook, Twitter, Youtube e Google+.

CONDIVIDI SU:Share on Facebook
Facebook
Tweet about this on Twitter
Twitter

VALUTAZIONE
Commento finale
Sony Xperia XZ2 Compact è uno smartphone come pochi in circolazione, perchè è capace di coniugare qualità fisiche indiscutibili e ottime componenti hardware. Il risultato è presto detto: un device ergonomico e prestante, con caratteristiche da top di gamma che gli danno una marcia in più rispetto a molti concorrenti della stessa fascia di mercato.
8
Materiali e design 7,5 Caratteristiche fisiche ed ergonomia 9 Caratteristiche hardware 8,5 Software e multimedialità 8
PRO
Ergonomico
Ottimo hardware
CONTRO
Il design è da migliorare

Scrivi un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.