[email protected] Call4Ideas 2019 di BNP Paribas Cardif

Human Data Science: l’unione uomo-dati, la nuova frontiera per l’innovazione

 C’è tempo fino al 28 ottobre per partecipare alla sesta edizione di [email protected] Call4Ideas 2019, il contest internazionale che premierà le tre soluzioni più innovative sul tema dell’Human Data Science, un modello multidisciplinare che mantiene le persone al centro, per capire i loro bisogni e come soddisfarli

Human Data Science. E’ questo il tema scelto per la sesta edizione di [email protected] Call4Ideas 2019, il contest internazionale promosso da BNP Paribas Cardif, tra le prime dieci compagnie assicurative in Italia[1], che fino al 28 ottobre dà la possibilità a chiunque abbia un’idea innovativa di presentare il proprio progetto (www.insuranceup.it/it/call4ideas). I tre vincitori, che saranno selezionati da un Comitato di valutazione e premiati durante l’evento finale che si terrà a Milano a fine novembre, verranno affiancati dal team R&D di BNP Paribas Cardif nello sviluppo e nella concretizzazione dell’idea, tenendo in considerazione le esigenze del mercato e della Compagnia.

Negli ultimi anni l’analisi dei big data e l’AI hanno dato una forte spinta alla competitività delle imprese, aprendo nuove opportunità fino a poco tempo fa impensabili. Le aziende hanno iniziato a capire le potenzialità dei Big Data Analytics, settore che nel 2018 ha raggiunto un valore complessivo di quasi 1,4 mld di euro (+26% rispetto al 2017)[2], ma bisogna andare oltre. Per valorizzare e interpretare correttamente la mole di informazioni che ogni giorno vengono prodotte in Italia e nel mondo, è necessario creare nuovi modelli che combinino all’analisi dei dati anche il fattore umano puntando al benessere non solo come assenza di malattie ma in termini più ampi di vivere bene. Ed è proprio dall’unione di questi due elementi che nasce l’Human Data Science, un modello multidisciplinare che mantiene le persone al centro, comprendendo ciò che conta davvero per loro, e puntando ad un approccio olistico di medicina, wellness, alimentazione, lifestyle. 

A [email protected] Call4Ideas 2019, start-up, scale-up, imprese innovative e giovani studenti possono così proporre idee per, alternativamente e sempre nel rispetto della confidenzialità, arricchire la catena del valore dei dati tramite il Data Enrichment, comprendere i bisogni delle persone tramite la modellazione dei dati oppure migliorare la Customer Experience dei clienti utilizzando un approccio Human Centric guidato dall’analisi dei dati.

“Il percorso di digital transformation avviato dalle aziende ha di fatto spostato l’attenzione sull’importanza del ruolo dei dati – commenta Andrea Veltri, Deputy CEO di BNP Paribas Cardif –. Con i processi di Data enrichment le imprese hanno già fatto enormi passi in avanti per migliorare il rapporto con i propri clienti, perfezionando le informazioni e portandosi a un livello successivo nella catena del valore dei dati. Ma per restituire valore reale ai nostri clienti, la sfida è passare dal focus sulla quantità del dato alla qualità e capacità di lettura delle informazioni, combinando anche la componente umana, più emotiva e irrazionale. La nuova edizione di [email protected] Call4Ideas punterà l’attenzione proprio sul tema dell’Human Data Science, dando l’opportunità agli innovatori – in una perfetta simbiosi tra tecnologia e scienze umane – di sfidarsi su un argomento che diventerà nei prossimi mesi sempre più centrale, soprattutto nell’industry assicurativa dove l’analisi dei dati è sempre stata una leva strategica.”

Le proposte di partecipazione dovranno essere inviate entro il 28 ottobre 2019 tramite il form di registrazione al link: http://www.insuranceup.it/it/call4ideas.

 [email protected] Call4Ideas 2019 – Il progetto

Rivolta a chiunque abbia un’idea innovativa (start-up, scale-up e imprese innovative, imprenditori, giovani studenti, ecc.), [email protected] Call4Ideas è un progetto di Open Innovation, lanciato per la prima volta nel 2014 da BNP Paribas Cardif in collaborazione con InsuranceUp.it

Dopo aver trattato nelle scorse edizioni la Customer Acquisition, l’Internet of Things e i Big Data, la Customer Experience e la Preventive Insurance e raccolto nel 2018 le migliori soluzioni tecnologiche che hanno un impatto sociale positivo sulle persone e sulla società, l’edizione 2019 premierà le tre idee più innovative sul tema dell’Human Data Science.

Un Comitato costituito da executive del Gruppo BNP Paribas e di BNP Paribas Cardif, da professionisti universitari nell’ambito delle tecnologie digitali e da esperti, selezionerà i finalisti, che presenteranno dal vivo i propri progetti all’evento finale atteso a Milano nel mese di novembre. I tre vincitori verranno affiancati dal team R&D di BNP Paribas Cardif nello sviluppo e nella concretizzazione del loro progetto, tenendo in considerazione le esigenze del mercato e della Compagnia.

Anche per il 2019, il contest vedrà la collaborazione di Medici powered by Let’s Talk Payments LCC, società di advisory e scouting di startup insurtech e fintech a livello globale. Tutti i finalisti potranno, inoltre, essere inseriti nel database di MEDICI, e ricevere un pacchetto di servizi di marketing a loro dedicati, essere presentati a C Entrepreneurs Fund, il fondo venture capital di BNP Paribas Cardif ed essere inseriti nella piattaforma di Open Innovation Scoop del polo International Financial Services del Gruppo BNP Paribas.

Quali sono i risultati di [email protected] Call4Ideas? Nelle ultime cinque edizioni sono state proposte oltre 300 candidature – la metà provenienti dall’estero -, selezionate più di 60 idee innovative, che hanno portato a diverse collaborazioni e alla realizzazione di almeno un progetto l’anno, e investiti circa 800mila euro totali.

Note

[1] Classifica ANIA 2018

[2] Fonte: Osservatorio Big Data Analytics & Business Intelligence della School Management del Politecnico di Milano

Ulteriori informazioni

Per rimanere aggiornato sulle ultime novità, continua a seguire la rete Social di Nextgentech.it, tramite la pagina Facebook.

CONDIVIDI SU:Share on Facebook
Facebook
Tweet about this on Twitter
Twitter

Scrivi un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.