Avete mai sentito parlare di un software in grado di migliorare le prestazioni in fase di download? Si tratta di un tool concettualmente semplice per l’utente, ma sviluppato con la volontà di sfruttare appieno la banda domestica regolando la priorità di chi sta richiedendo pacchetti: in soldoni, il software dà maggiore priorità di banda al download desiderato dall’utente, mettendo in secondo piano tutti gli altri servizi attivi – anche in background – che sfruttano la rete. In questo articolo scopriamo Internet Download Manager (IDM), probabilmente il più conosciuto tra gli acceleratori di downlaod, nonchè il più versatile e completo.

Internet Download Manager – Recensione

Presentazione

IDM (2)Internet Download Manager è un software sviluppato da Tonec Inc. disponibile sul mercato da oltre un decennio, quando le reti domestiche non erano certamente quelle di oggi. Ciò non deve farvi pensare che disponendo di una connessione ultraveloce potreste non tenere conto di IDM, perchè le potenzialità del software, lanciato appunto come acceleratore di download, ad oggi sono molteplici e vanno al di là dell’obiettivo iniziale del progetto.
Pur essendo un software desktop a tutti gli effetti, disponibile esclusivamente per Windows, IDM è anzitutto un tool browser-based, ovvero integrato nel browser che utilizzate di solito. Senza tale integrazione, IDM perderebbe diverse funzionalità, in special modo quelle on-the-fly, le più originali e utili. Per questo, Tonec ha reso il suo tool compatibile con un ventaglio di browser pressochè privo di punti deboli e costantemente aggiornato: da Chrome a Firefox, passando per Internet Explorer, Netscape, MSN Explorer, AOL e Opera. Non solo browser tra le integrazioni di IDM, perchè il tool è compatibile anche con una vasta gamma di software che permettono di scaricare file, dunque anche diversi FTP e Mozilla Firebird.

IDM (4)

Grazie all’integrazione col browser, Internet Download Manager è in grado di intercettare tutto ciò che passa attraverso la navigazione dell’utente: server proxy, protocolli http, firewall, redirect, cookie e contenuti multimediali audio e video. Il “come” li intercetta è trasparente all’utilizzatore, ma il “cosa se ne fa” no, perchè dopo aver intercettato qualcosa di potenzialmente utile al download, IDM piazza in direzione del contenuto una semplice finestrella tramite cui poter scaricare. Per fare un esempio concreto, IDM è in grado di intercettare e scaricare audio e video in riproduzione sul browser – es. Youtube e DailyMotion – senza sporcare troppo l’interfaccia dei siti Web.

Interfaccia e funzionalità

IDM (3)Cliccando sulla toolbar – tra l’altro personalizzabile – per far partire il download è anche possibile scegliere il formato e il bitrate tra quelli supportati dal video e dal sito Web da cui state scaricando, così da diventare potenzialmente un tool sostitutivo dello streaming, con tanto di possibile sospensione e ripresa download qualora la sorgente lo dovesse consentire. Sebbene IDM non ponga limiti di utilizzo di questa feature, è a coscienza dell’utilizzatore non farne uso improprio e rimanere nel cortile della legalità. 

L’integrazione di IDM con il browser è gestita in maniera semi-automatica. Infatti, dopo aver scaricato ed installato il tool sul proprio computer, Internet Download Manager dovrebbe essere già integrato con tutti i browser installati. Se così non fosse, l’unica operazione da effettuare – riportata anche tra le FAQ e con apposite schermate a fine installazione – è il trascinamento del file IDMGCExt.crx direttamente nel pannello delle estensioni del browser, abilitando di conseguenza i flag opportuni. Per Chrome, si tratta di trascinare il file in Altri Strumenti -> Estensioni, per poi porre in ON lo switch principale e quello di Modalità Incognito. Insomma, qualunque problema abbiate con IDM, Tonec avrà già studiato la soluzione e pubblicato il tutto sul sito ufficiale, oppure si appresterà a rilasciare un fix nel giro di pochissimi giorni in virtù di un frenetico piano di update e manutenzione.

IDM (1)La schermata principale è suddivisa principalmente in 3 sezioni: una parte in alto, adibita ad ospitare il menu e i comandi rapidi; una barra laterale sinistra che funge da explorer; una parte centrale dove troviamo la lista dei download – comprensiva di vari dettagli. Date le molteplici funzionalità del tool, Tonec ha dovuto lavorare molto sull’interfaccia di Internet Download Manager, optando per schermate semplici e familiari seppur un po’ fuori moda. Il risultato è buono, e i vari comandi sono proprio lì dove te li aspetti, il tutto suddiviso in comodi tab stile Windows. Va precisato, però, che se non si è esperti del dominio è bene non modificare i settaggi predefiniti, che sono poi quelli ottimali. È possibile con facilità abilitare/disabilitare l’integrazione con ciascun browser e spostare automaticamente i file scaricati in apposite cartelle e per tipo – un po’ come sono organizzate le Raccolte di Windows. I comandi utente sono volutamente ridotti al minimo per consentire l’utilizzo del software anche a chi non mastica troppo del contesto; ad esempio, anche l’IDM Grabber – funzione per scaricare il contenuto di un intero sito Web – non richede particolari settaggi, a meno di non conoscere i dettagli della feature.

La comodità proposta da Internet Download Manager ha però un prezzo, tuttavia non alto: per una licenza – valida, a vita, per un 1 PC – il costo è di 29.95$, circa 26€, anche se sono previste altre opzioni di acquisto per licenze a scadenza annuale o per 2 PC.

Ulteriori informazioni

Per rimanere aggiornato sulle ultime novità, continua a seguire la rete Social di Nextgentech.it, tramite la pagina Facebook.

CONDIVIDI SU:Share on Facebook
Facebook
Tweet about this on Twitter
Twitter

VALUTAZIONE
Commento finale
Com’è la vita in Windows senza IDM? Più lenta e meno efficace. Con Internet Download Manager le possibilità di interazione con il browser aumentano, permettendo di esplorare con facilità ed immediatezza tanti contenuti che si pensano essere “lontani”. Il tool funziona alla grande con qualsiasi browser, non appesantisce il PC e non richiede troppe risorse nè in idle nè a pieno carico; è costantemente aggiornato e pur non disponendo di un’interfaccia moderna risulta chiaro, pulito ed immediato.
9
Funzionalità 8,5 Interfaccia 8 Prestazioni 8,5 User Experience 9
PRO
Prioritizza i download
Possibilità di sospendere e riprendere i download
Vasta compatibilità
Intercetta e mette a disposizione file di diversa natura
CONTRO
Nulla da segnalare

Scrivi un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.