È da ormai un paio di anni che i produttori più famosi di dispositivi audio hanno cominciato ad immettere sul mercato i propri modelli di auricolari True Wireless, ovvero completamente senza fili. A partire dagli AirPods, sicuramente i più conosciuti, sono stati rilasciati in successione tanti modelli proprietari, con più o meno feature a disposizione suddivise tra utilizzo (ad esempio sport), qualità audio, disponibilità custodia, comandi, eccetera. Insomma, come sempre accade, un po’ tutti hanno cercato di personalizzare la propria offerta, ed anche Aukey ha fatto altrettanto, proponendo due modelli: un top di gamma e un medio gamma, i True Wireless EP-T16S che analizziamo in questo articolo.

Aukey True Wireless EP-T16S – Recensione

Specifiche tecniche

Modello EP-T16S
Bluetooth 5.0
Certificazione IPX5
Batteria 400 mAh (custodia), 55 mAh (ciascun auricolare)
Dimensioni 2,7 x 1,6 x 2,4 cm
Peso 28 gr (custodia), 9 gr (auricolari)

Confezione e materiali

20191019_093953Ho provato davvero tanti prodotti Aukey, ma pochi hanno una confezione di vendita come quella delle True Wireless EP-T16S, e questo ben si addice al costo dell’articolo, superiore alla media delle utility Aukey. La scatola non è la solita anonima di cartone; è un prodotto ben confezionato, in cui troviamo gli earbuds già riposti nella custodia, con gli accessori a corredo: manuale (indispensabile per conoscere tutti i controlli), cavetto di ricarica e set di cuscinetti.

La custodia è la più piccola tra le True Wireless che mi sono capitate tra le mani: pesa appena 28 grammi e, per dare l’idea della grandezza, è poco più lunga di un connettore VGA. D’altronde, anche gli earbuds sono tra i più piccoli che abbia mai visto, nonostante la forma meno snella rispetto agli Airpods per accogliere i comandi a sfioramento e il microfono direttamente nella carcassa di ciascun padiglione. Dal punto di vista estetico, Aukey ha scelto un layout elegante ma basic per il suo prodotto: a parte le spie di colore verde, la custodia è in nero lucido, mentre gli auricolari sono opachi. Sfortunatamente entrambi i componenti sono privi di altri dettagli estetici: nessuna raffinatezza o ricercatezza nei bordi o nel layout.

User Experience

20191019_094238Sebbene sulla carta le True Wireless possano apparire come l’evoluzione degli auricolari wireless collegati tra loro con un cavetto (come questi Aukey) in realtà non sono ancora riusciti a rimpiazzarli perché, per loro natura, risultano essere più un’alternativa che un progresso tecnologico. Ciò che distingue le due soluzioni è infatti l’usabilità, e tra i “contro” imputati alle True Wireless vi è la necessità di doverle sempre tenere all’orecchio per non perdere una chiamata a telefono lontano. In questa direzione sono stati fatti dei passi in avanti, che possiamo riscontrare anche durante l’utilizzo degli EP-T16S di Aukey. L’accoppiamento automatico, ad esempio, permette agli auricolari di collegarsi velocemente allo smartphone dopo che sono stati estratti dalla custodia; se non c’è lag, il pairing è trasparente. Come quasi tutti gli earbuds in commercio, anche il modello in analisi vede l’auricolare sinistro come slave del destro (master) e dunque non può funzionare da solo nonostante abbia il microfono; al contrario, è possibile indossare solo quello destro per poter usufruire di tutte le funzionalità previste, sia in chiamata che in ascolto.

Tra le caratteristiche non vanno giù ai puristi degli auricolari cablati, vi è anche l’ergonomia dei controlli, aspetto che non gioca a favore dei True Wireless. Alcune società, come Jabra, hanno adottato dei tasti fisici, con il risultato di dover esercitare una fastidiosa pressione sul padiglione auricolare per poter accettare/rifiutare chiamate o gestire volume e tracce musicali. Per questo, i tasti fisici sono stati presto abbandonati in favore dei soft touch, che è la soluzione adottata da Aukey per le sue EP-T16S. Ciascun auricolare è dotato di un tasto a sfioramento multifunzione (che rappresenta tutta la superficie più esterna della carcassa) e grazie ad un sistema multi-tap o a pressione prolungata riesce a sostituirsi ai pulsanti individuali.

Nel dettaglio, l’elenco dei comandi è il seguente:

  • Play/pausa (accettare/rifiutare chiamata): 1 tap sul destro
  • Su/Giu volume: 1 tap prolungato su destro/sinistro
  • Traccia successiva/precedente: 2 tap su destro/sinistro
  • Assistente vocale: 3 tap sul destro

E sono inoltre gestite le chiamate in attesa, sopperendo a qualsiasi mancanza funzionale.

Il lato negativo di questa gestione, comunque migliore dei tasti fisici, sta nella sensibilità del touch: purtroppo non sempre gli auricolari percepiscono a dovere il numero di tap, sia in eccesso che in difetto. Un problema, specie quando si utilizzano durante sessioni sportive in cui l’interazione con gli auricolari deve essere la più efficace possibile.

20191019_093913Se l’interazione è migliorabile, per quanto riguarda batteria e autonomia il discorso cambia, in meglio. Ciascun auricolare ha una batteria integrata di 55 mAh, per un’autonomia di circa 3 ore. Dopo l’uso, potrete riporre gli auricolari nella custodia, per il ripristino della batteria residua: la custodia dispone infatti di una batteria di 400 mAh in grado di ricaricare gli auricolari circa 2,5 volte. Il tutto è evidenziato da LED di stato sia sulla carcassa di ciascun earbud, sia nella parte inferiore della custodia. Gli auricolari e la custodia condividono le stesse specifiche elettriche, dunque anche il tempo di ricarica 0-100% è il medesimo, pari a circa 1 ora e mezza. Sul fronte risparmio energetico, Aukey ha previsto 2 soluzioni: disaccoppiamento istantaneo dallo smartphone una volta riposti gli earbuds nella custodia, e disattivazione dopo 5 minuti di inattività.

Come note sparse, da segnalare l’impermeabilità (IPX5) e il modulo Bluetooth 5.0, sfortunatamente non in grado di coprire oltre i 10 metri di distanza già garantiti dalla versione 4.1. Dal punto di vista audio, le True Wireless EP-T16S sono perfette nel rapporto qualità-prezzo. L’audio viene riprodotto senza alcuna distorsione e con un buon bilanciamento dei bassi, ed anche in mono si ascolta e si parla bene. Le chiamate, però, potrebbero essere migliori in genere: c’è un po’ di lag, cose che metti in conto nell’acquisto di True Wireless medio gamma.

Ulteriori informazioni

Per rimanere aggiornato sulle ultime novità, continua a seguire la rete Social di Nextgentech.it, tramite la pagina Facebook.

CONDIVIDI SU:Share on Facebook
Facebook
Tweet about this on Twitter
Twitter

VALUTAZIONE
Commento finale
Come primo tentativo medio gamma non c’è affatto male. Le Aukey True Wireless EP-T16S superano le aspettative e si presentano qualitativamente più interessanti del previsto. In particolare, ho apprezzo moltissimo le dimensioni compatte e la leggerezza, ma anche i controlli imbastiti sulla carta. La nota dolente è che tra nella messa in pratica dei comandi, la sensibilità del touch non risulta precisa, costringendo l’utente a litigare un po’ più del previsto con ciascun earbud.
8,0
Progettazione e materiali 8,0 Design 7,5 Qualità audio 8,0 User Experience 7,0
PRO
Compatte e leggere
Ottima autonomia
CONTRO
Touch impreciso e a tratti frustrante

Scrivi un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.